Week in Social

Week in Social: lo sticker per le donazioni su Instagram e le nuove regole di Twitter per le elezioni europee

Tutte le ultime novità dal mondo dei social media che devi conoscere

Martina Masullo 

Giornalista e social media manager

Ti piacerebbe entrare in connessione con uno dei più prestigiosi esperti italiani di Social Media e ricevere aggiornamenti continuativi e notizie imperdibili? Scopri il Social Media LIVE Program di Luca La Mesa.

Anche oggi, come tutti i sabato, ci siamo: abbiamo selezionato le novità social più interessanti della settimana e le abbiamo raccolte qui, nella nostra Week in Social.

Non perdiamoci in chiacchiere, dunque, e scopriamo cosa è successo negli ultimi giorni!

Instagram e l'adesivo di beneficenza

Ormai le Stories di Instagram sono diventate uno strumento più che prezioso per aziende, personaggi pubblici e grandi brand per coinvolgere gli utenti e attrarre potenziali pubblici.

Instagram Stories

Ed è per questo che Instagram sta testando un nuovo adesivo per fare beneficenza.

Funziona come tutti gli altri adesivi, lo si trova sotto la voce "donazioni" e può essere inserito all'interno di una Storia per raccogliere denaro per una raccolta fondi scelta dall'utente che ha realizzato la Storia.

Al momento, soltanto alcune organizzazioni non-profit hanno aderito all'iniziativa, per cui, come accade già anche su Facebook, non sarà possibile inviare donazioni a privati.

Ma nel versare una somma di denaro per una donazione, l'utente andrà ad inserire il numero della carta di credito nelle informazioni del proprio account. Molto probabilmente, Instagram utilizzerà questo importante dato per profilare gli utenti e proporre promozioni ancor più personalizzate.

Anche Luca La Mesa, docente del Social Media LIVE Program di Ninja Academy ha commentato la novità:

"Una novità molto utile per permettere alle persone di attivare le proprie community intorno a delle cause. Come abbiamo raccontato in passato è anche un’ottima tecnica per profilare gli utenti in base alla propria capacità di spesa/donazione e allo stesso tempo per ottenere le loro carte di credito".

LEGGI ANCHE: 6 consigli per usare l’adesivo per le domande nelle Instagram Stories

Twitter e la politica

Si avvicinano le elezioni europee (dal 23 al 26 maggio nei 27 paesi dell'Unione Europea) e Twitter sta adottando nuove misure per regolamentare il finanziamento e la pubblicazione degli annunci elettorali.

Come era già successo per le elezioni americane di metà mandato, i gruppi politici e i singoli candidati che vorranno fare propaganda su Twitter dovranno registrarsi ed ottenere un profilo certificato.

Contemporaneamente, il social network dei cinguettii ha anche annunciato di aver ampliato il proprio database di annunci pubblici. Si chiamerà Centro di Trasparenza Globale e mostrerà tutti gli annunci pubblicitari dei candidati alle elezioni europee svelando anche informazioni su quanto è stato speso per finanziarli, chi li sponsorizza e, soprattutto, quali sono le caratteristiche degli utenti a cui sono indirizzati.

Davvero un grande passo avanti, no?

LEGGI ANCHE: Social Trend 2019: quale ruolo avrà Twitter?

YouTube introduce i tre strike

Per chi non lo sapesse, era dal lontano 2010 che YouTube non modificava le proprie regole sulla condivisione di contenuti video sulla piattaforma. Ora lo ha fatto.

La principale novità entrerà in vigore il 25 febbraio. Se un video non rispetta le norme definite da YouTube, la piattaforma procederà con un primo richiamo senza conseguenze, a parte rimuovere un contenuto ritenuto offensivo.

A questo punto prende il via il sistema dei tre strike. Si tratta di tre fasi, che assegnano all'utente sanzioni con penalità crescente. Se l'utente smette di infrangere le regole, entro 90 giorni le penalità vengono rimosse.

Come spiega Luca La Mesa:

"Il nuovo regolamento permette ai creator di rendersi conto se stanno, anche involontariamente, violando delle regole e allo stesso tempo tutela la piattaforma che potrà, a seguito di ripetute violazioni, chiudere definitivamente il canale".

Infatti, il primo strike blocca l'accesso al canale per una settimana, il secondo per due settimane e il terzo, se l'utente non pone rimedio entro i suddetti 90 giorni, permette alla piattaforma di cancellare definitivamente il canale.

LEGGI ANCHE: YouTube Ads Leaderboard 2018: è di FIAT il video più popolare

LinkedIn introduce le dirette Live

Tutti pazzi per i Live, anche LinkedIn!

La piattaforma sta lanciando una nuova funzione di streaming video per le dirette. Anche sul social network dedicato al lavoro e al business sarà possibile, come su Facebook, la trasmissione in diretta.

Si chiamerà LinkedIn Live e, attualmente, è ancora in fase di test negli Stati Uniti e può essere provato solo su invito.

Presumibilmente, in linea con il social, i live saranno dedicati a conferenze, contenuti prodotti da influencer e altri eventi legati al mondo professionale.

LEGGI ANCHE: Anche su LinkedIn arrivano le dirette video con LinkedIn Live

Ancora, Luca La Mesa ha detto la sua sulla news di LinkedIn:

"Continuano le novità di LinkedIn che, come abbiamo analizzato all’interno del Social Media LIVE Program, sta migliorando molto di mese in mese. Non tutte le novità hanno avuto lo stesso successo e vedremo presto insieme le prime evidenzia sull’efficacia delle live".

Era dal lontano 2010 che YouTube non modificava le proprie regole sulla condivisione di contenuti video.

Scritto da

Martina Masullo 

Giornalista e social media manager

Ho 24 anni e sono laureanda in Corporate Communication and Media all'Università degli Studi di Salerno. Giornalista pubblicista e social media editor, ho coniugato due delle … continua

Condividi questo articolo


Amiamo ricevere i tuoi commenti a ideas@ninjamarketing.it

Vuoi ancora più Ninja Power?

Accedi gratuitamente a Marketing News, Viral Tips & Tricks, Business & Life Hacks ed entra in una community di oltre 50.000 professionisti.

La tua privacy è al sicuro. Non facciamo spam.
Registrandoti confermi di accettare la privacy policy

Vuoi ancora più Ninja Power?

Accedi gratuitamente a Marketing News, Viral Tips & Tricks, Business & Life Hacks ed entra in una community di oltre 50.000 professionisti.

La tua privacy è al sicuro. Non facciamo spam.
Registrandoti confermi di accettare la privacy policy