Utility

Facebook prova un nuovo tool per le dirette video che (tutti) stavamo aspettando

Con "Live Video Producer" potremo gestire le dirette da diverse sorgenti, con maggiore flessibilità e più soluzioni grafiche

Valerio Faedda
Valerio Faedda

Web Editor & Social Media Manager @Club Esse

Content, Community e Campagne: le nozioni fondamentali per iniziare a lavorare con Facebook. Scopri il nuovo Corso On Demand in Facebook Marketing di Ninja Academy, da oggi disponibile on demand, dove vuoi e quando vuoi.

Quando Twitter acquisitò Periscope, nell’ormai lontano 2015 (nel “Jurassic Digital World”), trasmettere video in diretta con lo smartphone rappresentava una vera novità.

E quando Periscope introdusse il live streaming, cambiò per sempre non solo la vita di tutti i SMM nel mondo, ma anche le strategie e le regole del marketing conosciute fino a quel momento. Questa mossa avanguardista di Twitter sembrò molto intelligente all’epoca. Anzi, lo fu!

Col senno di poi, si può certamente affermare che il social “dei cinguettii” ebbe ragione a scommettere sui video dal vivo, senza però riuscire mai ad imporsi sui diretti concorrenti.

Infatti, da quel momento, i più grandi social network come Facebook, Snapchat e YouTube incorporarono la possibilità di trasmettere video in diretta, aggiudicandosi, secondo i dati di UBS Evidence Lab, la fetta più consistente del mercato, dove il social network di Zuckerberg ha di recente spodestato persino YouTube dal trono.

LEGGI ANCHE: Qual è la piattaforma più adatta per il tuo video Live?

Le dirette e il favoloso mondo dell’immediatezza

Lo abbiamo ripetuto quasi come fosse un mantra quest’anno, ma è bene continuare a specificarlo: i contenuti video sono stati un key player nel marketing degli ultimi anni. Ma perché il live-streaming fa una grossa differenza nelle strategie social?

Perché le dirette hanno un’immediatezza su cui i video registrati non possono contare. E come un assetato nel deserto brama l’acqua, allo stesso modo gli utenti della rete necessitano del live streaming, in un mondo sempre più veloce che no sa (o non vuole) più aspettare.

Quello che rende unici i live è il fatto che, ancor prima che tu possa sintonizzarti sul canale del contenuto, la notifica ti comunica immediatamente “sta succedendo ora!”. Per non parlare della possibilità che gli internauti hanno di interagire con i contenuti in modi che rendono il video pre-registrato quasi obsoleto.

Se si aggiunge a queste peculiarità proprie delle dirette (immediata gratificazione e coinvolgimento), il fatto che umanizza il brand e (soprattuto) raggiunge spesso un’audience più grande, è comprensibile capire il perché alcuni tra i più grossi broadcast del mondo si stanno letteralmente attrezzando con delle strategie interne, in cui i live sui social media sono la base da cui partire.

LEGGI ANCHE: I social media puntano (ancora) sulla streaming TV

Facebook Live Video Producer

Dalle parti di Menlo Park hanno capito molto bene il potere e la potenza delle dirette, tanto che nonostante non essere stati i primi ad implementare i live streaming, numeri alla mano, negli ultimi tempi ne sono diventati certamente il punto di riferimento.

E per continuare su questo trend di crescita, Facebook sembra essere pronto a dare ai produttori video una più ampia flessibilità con i loro live streaming, grazie al tool “Live Video Producer” che permetterà, tra le altre cose, di controllare i filmati da più sorgenti video in una sola diretta.

E già a questo punto verrebbe da esclamare “Boom!“.

Lo sappiamo perché alcuni sviluppatori avevano scovato lo strumento nascosto nel codice di Facebook già a settembre, che però non era ancora disponibile per tutti gli utenti.

Da quanto è possibile notare da uno screenshot twittato questo 23 ottobre da Austin Hunt, social editor di BuzzFeed, Facebook Live Video Producer promette altre grandi funzioni, tra cui scegliere diversi formati per la visualizzazione dei video, come lo split screen, la suddivisione in quarti o la modalità picture in pcture.

facebook-testa-uno-strumento-per-le-dirette-che-tutti-gli-streamer-stavano-aspettando

Sulla base delle immagini, sappiamo che dovrebbe essere in grado di accettare almeno quattro ingressi, mentre prima questo era possibile solo utilizzando l’API di Facebook Live con soluzioni esterne. Sembra inoltre che si potranno aggiungere diverse sovrapposizioni grafiche, così da dare alle tue dirette un look più accattivante.

Essendo in fase di sperimentazione, il tool Live Video Producer non è ancora attivo su tutti i profili, ma siamo sicuri che i ninja videomaker là fuori stanno già controllando su Facebook se sono tra i fortunati prescelti!

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?

Scritto da

Valerio Faedda

Web Editor & Social Media Manager @Club Esse

La cinematerapia con me è l'unica cosa che funzioni. Osservo tutto, leggo tutto e ascolto tutto, poi, faccio come mi pare con entusiasmo. Laureato in Comunicazione multimediale ... continua

Condividi questo articolo


Segui Valerio Faedda .

Amiamo ricevere i tuoi commenti a ideas@ninjamarketing.it