Community

Ecco “Inter Media House”, la nuova casa digitale dei tifosi nerazzurri

La "Pinetina" si rifà il look e mette un piede nel futuro. Inaugurata Inter Media House il nuovo quartier generale per la creazione di contenuti, video e realtà virtuale (anche in cinese)

Redazione
Redazione

Newsroom Ninja Marketing

FC Internazionale Milano ha presentato la sua nuova Inter Media House, uno spazio fisico e digitale per la creazione di nuovi contenuti che regaleranno ai milioni di tifosi nerazzurri, presenti in tutte le parti del mondo un’esperienza unica, rinnovata e immersiva.

Inter Media House si trova nel cuore del Suning Training Center, la vecchia “Pinetina” dove i nerazzurri si allenano tutti giorni. Un’area completamente ristrutturata e dotata di nuovi spazi, tra cui proprio la nuova Sala Stampa, gli studi di InterTv  e una serie di strutture all’avanguardia sia per la parte sportiva che per quella organizzativa.

Inter Media House, un nuovo quartier generale per creativi e tifosi

Inter Media House è un progetto realizzato prevalentemente con l’utilizzo di risorse interne alla società che nasce dall’esigenza di coinvolgere maggiormente i tifosi interisti e più in generale gli appassionati di calcio nel mondo che sono la community più grande del mondo dell’entertainment (community di circa 3 miliardi di persone) producendo e distribuendo contenuti con l’obiettivo di proiettare il brand F.C.Internazionale al di fuori dei confini nazionali: «Il mondo del calcio sta cambiando – ha spiegato l’Amministratore Delegato nerazzurro Alessandro Antonellole società di calcio stanno diventando sempre di più delle società di intrattenimento e delle media company. L’Inter, che il 9 marzo compirà 110 anni, è un Club con una lunga storia di successi che ne hanno fatto uno dei principali brand a livello mondiale. Vogliamo mantenere la nostra leadership in questa era di grandi trasformazioni e cambiamenti proiettando il nostro brand al di fuori del territorio italiano».

Al momento la presenza web dell’Inter raggiunge circa 11 milioni di fans, su 9 piattaforme social differenti e in 8 lingue diverse. L’obiettivo è quello di allargare la fan base, arrivando ai livelli di squadre come il Real Madrid (che solo su Facebook conta oltre 100 milioni di Like) producendo contenuti di alta qualità per migliorare la visibilità e aumentare i ritorni di immagine e quindi i ricavi, derivanti per la maggior parte da merchandising e pay-tv.  

inter_digital_network

Prima il contenuto

Il fulcro centrale di questa operazione non saranno tanto le piattaforme che si è scelto di utilizzare, piuttosto, il focus principale sarà dato ai contenuti e ai momenti in cui i contenuti verranno fruiti dai propri tifosi.
Un nuovo modo di pensare da parte della società meneghina che si fonderà su 3 pillars fondamentali: tecnologia, mondo dei dati e universo di contenuti costruiti ad hoc per ogni utente. «Content is the king and distribution is the Queen», commenta Giuliano Giorgetti, Media Content Director Inter F.C., che tiene a sottolineare l’importanza e il valore che la nuova società ha voluto dare al tifoso. «Per il fan è stata pensata una User Experience a 360° che favorisca l’interazione con il brand e offra contenuti personalizzati a seconda del luogo in cui l’utente si trova, creando così per il tifoso un’esperienza totalmente personalizzata e facendolo sentire parte della squadra in ogni momento».

E anche la tv dell’Inter parlerà cinese

Il mondo è cambiato, basti pensare al mondo dell’automotive, dei taxi, della musica: il mondo del calcio è rimasto immune a questi cambiamenti per anni ma, oggi, sembra faticare nello stare vicino ai propri aficionados ed è proprio seguendo le finalità di relevance del contenuto per i propri tifosi che Inter Channel subirà questa operazione di rebranding trasformandosi in InterTV. Cambia la tecnologia di trasmissione che da SD passa ad HD, cambia palinsesto e cambia soprattutto la lingua con cui comunicare, si parlerà infatti italiano, inglese e cinese. La produzione televisiva diventerà sempre di più un polo di produzione multicanale, una produzione di contenuti che saranno distribuiti ai tifosi sui vari touchpoint.

Un’App per i tifosi

Contestualmente alla nuova Inter Media House, sono state presentate anche due novità molto interessanti sul lato Mobile Marketing.
La prima è la release della nuova Inter Official App (presente sia su Apple Store che Google Play), un prodotto mirato a creare un’esperienza sempre più personalizzata ed esclusiva per il tifoso. Un’app ancora in fase di sviluppo che al momento permette di avere a portata di mano tutte le news e le statistiche aggiornate in tempo reale dal mondo nerazzurro e dà la possibilità di acquistare direttamente i biglietti per le partite. Nel prossimo futuro Inter Official App proporrà contenuti personalizzati, probabilmente in versione freemium, per regalare al tifoso una vera esperienza customizzata e immersiva.

Di immersività si parla proprio con la seconda novità: la creazione di contenuti a 360° per la Realtà Virtuale: sui media nerazzurri verranno infatti creati sempre maggiori contenuti premium, che racconteranno la vita della squadra, portando il tifoso dentro un’esperienza unica (l’abbiamo testata, è davvero unica).

zanetti_intermediahouse

Perché l’Inter diventa digital

La società calcistica nerazzurra, con la nuova proprietà e grazie anche alla sua Media House, vuole diventare una protagonista nello scenario internazionale nella sfida di digitalizzazione e competere con gli altri players come Manchester United, Real Madrid e Barcellona per conquistare il tempo delle persone.
Per Giuliano Giorgetti, Media Content Director, «L’Inter deve porsi l’obiettivo di creare contenuti e delle esperienze sempre più ingaggianti e “ispirazionali”, fornendo ai fans l’opportunità di vivere il brand e di farli sentire vicini al club ovunque essi siano. Abbiamo la necessità di pensare non più solo ai fans di Milano ma ci vogliamo rivolgere ai supporter di tutto il mondo affinché possano sentire e vivere il club in prima persona».

a cura di Federico Oggioni e Alessandro Brancati