Tech

Sonic Sweetener by Xincafe: un modo innovativo per ridurre il consumo di zucchero

Usi troppo zucchero? Dacci un taglio con Sonic Sweetener by Xincafe

Le premesse

Breve storia trista : si consuma troppo zucchero. Sicuramente molto più di quanto si dovrebbe per il nostro fabbisogno.

Spesso non solo perché non si tiene conto di tutte le bevande che giornalmente zuccheriamo, ma del fatto che queste siano in aggiunta a quelle già fortemente zuccherate che beviamo durante il giorno.

Questo, in aggiunta a tutti gli ulteriori alimenti, apportano al nostro organismo un quantitativo di zucchero semplice assolutamente eccessivo.

Lo studio

Xincafe, società cinese particolarmente sensibile al problema dell’obesità, soprattutto nelle fasce di età più giovani dove il fenomeno del sovrappeso è in costante e preoccupante aumento, ha deciso di cercare un modo per arginare la questione.

Sulla base della ricerca del dottor Charles Spence all’Università di Oxford e grazie al sostegno dell’università stessa, hanno creato la traccia sonora originale “Sonic Sweetener”.

Penso che lo studio sia interessante,  e credo che la ricerca si sia orientata verso la creazione di uno specifico set di toni binaurali, che possano quindi stimolare tramite l’ascolto il senso del gusto, permettendo al cervello (tramite la concentrazione sul suono) di favorire la percezione del senso del dolce.

Nasce quindi questa forma di thermos, molto gradevole, dotato di un jack per le cuffie e di un circuito che permette di ascoltare una particolare melodia mentre si sorseggia la bevanda.

Questo fa si che si possa usare meno zucchero, in quanto la concentrazione sul suono permette di simulare “la parte di zucchero mancante nella bevanda”, facendola sembrare molto più dolce di quanto in realtà non sia.

Xincafe Sonic Sweetener

La mia esperienza

Ho una comprovata e più che ventennale dipendenza da caffeina. Quindi ho deciso di provare la traccia audio in prima persona.

La prima settimana ho effettuato alcune sessioni comparative, ovvero bevendo il caffè zuccherato come d’abitudine e a seguire con la metà dello zucchero e l’ausilio dell’audio.

La seconda settimana ho utilizzato sempre la metà dello zucchero, iniziando a sentire l’audio 30 secondi circa prima di iniziare a bere.

Ho quindi ampliato lo spettro e sono passato anche a spremute d’arancia, per arrivare ad una tazza di cioccolata ed una torta fatta in casa, tutto con la metà dello zucchero che avrei utilizzato abitualmente.

Ok, non sono stato particolarmente rigoroso e scientifico nelle mie prove, però devo ammettere che mi sono divertito parecchio, pur cercando di farle con ragionevole attenzione e buon senso.

Qualche considerazione

Devo ammetterlo, nel mio specifico caso non sempre ha funzionato alla perfezione, ma non posso negare che funzioni, e che comunque, in una buona parte dei casi,  con me abbia funzionato. Nel complesso, il risultato rimane comunque notevole; arrivare ad usare quasi la metà dello zucchero senza girare con la faccia storta dalle smorfie del disgusto è comunque un risultato soddisfacente.

Purtroppo non ho potuto provare il prestigioso manufatto; ho avuto modo di usare solo la traccia audio presente sul sito. L’oggetto comunque, a mio parere e gusto personale, pare veramente una figata e ha un design che mi piace veramente ma veramente tanto.

Non ho verificato dove sarà possibile acquistarlo e a che cifra, ma devo trovare del tempo per farlo; perché non solo mi aspetto che possa comunque essere aggiornabile nel tempo, a seguito di migliorie sulla traccia audio, ma anche perché mi piace sia lo sviluppo dell’idea che l’oggetto in se.

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?