CheckBonus e Adidas testano gli iBeacon nei negozi di Milano

Riusciranno gli iBeacon a coinvolgere maggiormente i consumatori e a informarli su offerte e promozioni varie?

CheckBonus e Adidas testano gli iBeacons nei negozi di Milano

Dopo avervi introdotto la tecnologia iBeacon e un primo progetto CMS per gestire i dispositivi oggi parliamo di un esempio di utilizzo reale nei negozi Adidas di Milano.

CheckBonus (un’app per Smartphone che simula l’utilizzo di una Carta Fedeltà e consente di guadagnare punti ad ogni ingresso in un negozio partner) sta lanciando un progetto pilota per testare il nuovo meccanismo di engagement nel punto vendita tramite gli iBeacons.

L’iniziativa prevede l’inserimento degli ibeacons – dispositivi bluetooth LE – nei negozi Adidas di Milano e provincia con l’intenzione di veicolare promozioni in store alla clientela al momento dell’ingresso nel punto vendita. Lo scopo è quello di aumentare l’affluenza nei punti vendita, attraverso l’app CheckBonus e migliorare così i meccanismi di comunicazione tra consumatore e punto vendita.

Per il consumatore finale si tratta di un’esperienza completamente nuova di fare shopping. È sufficiente entrare negli store convenzionati e attivare l’app all’ingresso per accumulare punti e sbloccare le promozioni messe a disposizione dal retailer. Per il lancio nei negozi Adidas, sarà promossa la collezione di scarpe da running BOOST mettendo a disposizione degli utenti CheckBonus uno sconto sul secondo articolo, in caso di acquisto di una nuova scarpa.

Perché il meccanismo funzioni è necessario che all’interno dei negozi Adidas (i due negozi che aderiscono all’iniziativa sono quelli di Carugate e Busnago, rispettivamente nel centro commerciale Carosello e Globo) siano presenti i dispositivi bluetooth LE (iBeacon) in grado di comunicare con l’utente che ha istallato l’app CheckBonus.

Se per caso passate da quelle parti, fateci sapere se il test è andato a buon fine! :)