DentalWave: la nuova app per dentisti [INTERVISTA]

Un faccia a faccia con Ivano Conti e Mattia Campolese, uno ideatore e l'altro sviluppatore dell'applicazione per iPad dedicata agli odontoiatri.

@www.dentalwave.net

Lo scorso Marzo, durante lo Smau di Roma, sono state premiate le applicazioni mobile più avanzate per smartphone e tablet in ambito consumer e business.
La classifica, stilata in collaborazione con gli Osservatori della School of Management del Politecnico di Milano, ha portato alla vittoria, per la categoria “App task specific”, DentalWave.

@www.dentalwave.net

 

Lanciata sul mercato italiano a metà febbraio, dopo sei mesi di progettazione e intensi studi di mercato, è in vetta alla classifica delle dieci applicazioni mediche più scaricate nell’Apple Store italiano.

Ideata dal Dott. Ivano Conti, un odontoiatra di Roma, nasce dalla sua esigenza di non riuscire a gestire tutte le cartelle cliniche cartacee dei diversi studi medici in cui lavora.

Dopo una ricerca, senza esiti positivi, di un’applicazione che potesse trovare una soluzione a questo problema, il Dott. Ivano Conti in collaborazione con l’ingegnere Mattia Campolese hanno deciso di lavorare al progetto di DentalWave per colmare tale lacuna.
Ed è proprio con loro che abbiamo avuto la possibilità di parlare della recente “creazione”.

@www.dentalwave.net

Come nasce DentalWave?

DantalWave è un’idea che nasce lo scorso luglio e che pian piano a preso forma, fino al lancio sul mercato avvenuto a febbraio di quest’anno.

Il team, formato inizialmente solo da noi due, ha aperto le porte alla Dott.essa Francesca Pegna, specializzata in ortodonzia e odontoiatria pediatrica, che cura una sezione specifica dell’applicazione, e alla Dott.essa Ilaria Falchi, specializzata in traduzioni tecnico scientifiche, il cui ruolo è quello di tradurre in inglese l’app.

A quali mercati internazionali avete intenzione di aprirvi?

I nostri progetti futuri mirano a mercati stranieri come quello spagnolo, tedesco e francese. Il nostro obiettivo è quello di soddisfare un’esigenza mondiale sempre più impellente.

Dobbiamo anche sbrigarci, in quanto abbiamo ricevuto richieste d’acquisto dall’Indonesia e dal Messico!

Per chi viene creata DentalWave?

DentalWave è un’applicazione per tutti gli odontoiatri che cercano ergonomicità, semplicità ed organizzazione completa e precisa delle cartelle cliniche dei propri pazienti. L’ applicazione è, infatti, organizzata come una cartella clinica cartacea, che da la possibilità di archiviare e modificare le varie sezioni d’interesse per ogni singolo paziente.

DentalWave è disponibile sui dispositivi iPad di tutte le generazioni. Per il momento, non ci siamo esposti con i dispositivi Android, poiché preferiamo prima raccogliere i feedback dal mondo Apple e, successivamente, valutare un’eventuale investimento.

Come vengono raccolti i feedback?

Attraverso le statistiche Apple pubblicate ogni settima e grazie ai colleghi che utilizzano DentalWave nella loro routine lavorativa con ottimi risultati.

I pazienti richiedono i pdf della propria cartella clinica, li stampano o li consultano elettronicamente via e-mail, senza dover scaricare necessariamente l’applicazione.

Tutto ciò da un senso di trasparenza, sicurezza e innovazione ai clienti, soprattutto quelli più famigliari alla tecnologia.

Secondo voi, l’incontro tra tecnologia e medicina si sta sviluppando in maniera positiva?

Assolutamente sì, e già da diversi anni. Ma ci sono ancora molti settori fertili nei quali darsi da fare. Basti pensare alla medicina estetica o ai laringoiatrici, tutte libere professioni ultraspecialistiche che devono far fronte ad una moltitudine di clienti e alle loro cartelle cliniche, sia nell’ambito ospedaliero che in quello privato, e che quindi sono alla ricerca di applicazioni tecnologiche che semplifichino la gestione dei dati.

A tal proposito, avete già altre idee di applicazioni?

Domanda da un milione di euro!

Diversi colleghi ci hanno chiesto di creare un’applicazione, come Dentawave, specifica per i loro settori. Mi riferisco, per lo più, agli ottici e agli impiatologi.

Da dove provengono i vostri finanziamenti?

Da noi stessi! Ci siamo autofinanziati sin dall’inizio, poiché crediamo nel progetto e siamo, ed eravamo, convinti, non erroneamente per fortuna, che il prodotto avrebbe avuto un buon riscontro sul mercato.

Inoltre, abbiamo provveduto personalmente alle attività di marketing, inviando informazioni su DentalWave a diverse riviste cartacee e siti specializzati. Ci hanno sempre ben recensito e questo ci ha, ancora di più,  incoraggiato!

Quali sono i prossimi aggiornamenti per l’applicazione?

Stiamo per lanciare la “Uno e Uno”, la versione con gli elementi grafici per il nuovo iPad. In più, sarà possibile scaricare le funzionalità per il backup dei dati, per la personalizzazione dei protocolli e per l’inserimento delle immagini da allegare alle cartelle. Stiamo lavorando, anche, a sezioni specifiche che agevolino tutte le specializzazioni odontoiatriche.

Nel frattempo continuiamo ad osservare in che modo la tecnologia è diventando parte integrante della medicina, e quali sviluppi importanti, come quello di DentalWave, ci riservano i prossimi mesi.

Ecco per concludere un video dimostrativo dell’app e il link al download su iTunes (cliccate sul logo dell’app in fondo all’articolo):

[yframe url=’http://www.youtube.com/watch?v=T-H-wV6w9bE’]