Mai più senza

Superare il blocco dello scrittore con l’intelligenza artificiale

Il più temuto nemico del copywriter, il blocco dello scrittore, oggi si supera grazie a un tool di intelligenza artificiale

Chiara Sgarbi

PR&Social Media

    I Fondamentali: Strategy, Storytelling, Web Copywriting. Scopri il Corso in Content Marketing di Ninja Academy, formula Online + Aula Pratica (opzionale) a Milano.

    La pagina bianca: croce e delizia di ogni scrittore. Milioni di possibilità per liberare la creatività, eppure spesso difficili da concretizzare. Passano i minuti, le ore e quella pagina resta bianca. Si chiama blocco dello scrittore e da oggi ha un nuovo antidoto: l’AI.

    S.O.S. blocco dello scrittore: chiedi aiuto all’intelligenza artificiale

    L’arma segreta nella guerra al blocco dello scrittore arriva dal machine learning e in particolare dal tool sviluppato da Janelle Shane.

    La ricercatrice ha costruito un network neurale in grado di creare la prima frase di un romanzo. Come funziona? Si tratta di un processo di machine learning per cui al sistema serve una quantità significativa di dati per imparare e generare un risultato coerente. In questo caso i dati consistono nelle prime frasi di romanzi famosi. In un primo momento i dati inseriti non erano abbastanza (duecento frasi circa), per cui il risultato erano frasi molto simili tra loro e inutilizzabili a questo scopo.

    A Janelle servivano più dati: come trovarli? Con il crowd-source, cioè chiedendo alla comunità web. Grazie al contributo di chi ha inserito altre frasi ha potuto allenare l’AI in modo che generasse risultati utilizzabili e nelle prime due ore ha raccolto circa 800 frasi.

    Attingendo ai risultati proposi dal tool, ogni copywriter o romanziere può trovare un aiuto a superare quell’odioso blocco.

    copywriting blocco dello scrittore

    Non di sola AI vivranno i copywriter

    Questo è l’ultimo approccio nella ricerca di una soluzione al blocco dello scrittore ma, dato che si tratta di una situazione ricorrente, i tentativi di porvi rimedio sono già stati molteplici, anche in passato. Tra questi possiamo la scrittura collettiva: una soluzione che non mira a risolvere il problema direttamente, ma a prevenirlo. La condivisione di un progetto di scrittura stimola a trovare nuove vie e si alimenta dell’esperienza e della creatività degli altri scrittori.

    LEGGI ANCHE: Scrittura collettiva: come scrivere un romanzo a più mani?

    Un altro metodo è partecipare ai laboratori di scrittura liberi. Un buon modo per trovarli è cercarli tra gli eventi di Facebook: se ne trovano molti (sopratutto nelle grandi città), sono gratuiti e i partecipanti hanno i più svariati background.

    Oggi il tool di cui vi abbiamo parlato può aiutare a creare la prima frase, ma potrà anche scrivere un libro intero in autonomia in futuro? Non ci resta che stare a guardare!

    VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?

    Scritto da

    Chiara Sgarbi

    PR&Social Media

    Classe 1990, emiliana purosangue: nebbia fighter e tortellini maker. Tra Verona, Des Moines, Parma e Milano mi sono appassionata al marketing e ai suoi affascinanti volti e sono ... continua

      Condividi questo articolo


      Segui Chiara Sgarbi .

      Amiamo ricevere i tuoi commenti a ideas@ninjamarketing.it