Utility

Facebook annuncia le nuove linee guida del News Feed

Un video ufficiale del manager Facebook Adam Mosseri spiega come progettare post efficaci e renderli visibili nel news feed

Content, Community e Campagne: le nozioni fondamentali per iniziare a lavorare con Facebook. Scopri il nuovo Corso On Demand in Facebook Marketing di Ninja Academy, da oggi disponibile on demand, dove vuoi e quando vuoi.

Novità in casa Facebook. Dopo la recente notizia riguardo il possibile spostamento dei post organici in un news feed separato di notizie, il social network americano ha rilasciato le nuove linee guida per la produzione e la distribuzione di contenuti.

LEGGI ANCHE Facebook testa un nuovo feed che “separa” gli amici dalle pagine

Adam Mosseri,Product Manager e responsabile del News Feed, diffonde in questo breve video i tre principi da conoscere per assicurarsi una presenza nel feed di Facebook.

Primo principio del News Feed: crea contenuti di valore

A dirlo questa volta è proprio Facebook: “Le persone si aspettano di trovare nel loro feed storie informative e significative”. Prima di progettare qualsiasi contenuto, Facebook consiglia di pensare a quali siano i reali interessi delle persone a cui ci rivolgiamo; in questo modo sarà più semplice connetterle alle storie che trovano più interessanti e significative per loro.

Ma Mosseri non si limita a dirci solo questo. Si spinge ben oltre. Oltre a ricordare l’importanza di un approccio mobile first nella progettazione dei contenuti per garantire un’experience sempre più immersiva da smartphone, Mosseri rivela una novità che sorprenderà ogni social media manager: “Posta frequentemente. Non aver paura di dare troppe informazioni,  se i contenuti sono di alta qualità e non violano le linee guida di pubblicazione, aumenterai la probabilità che i nostri algoritmi mostrino il contenuto al tuo pubblico”.

Ebbene sì, questo principio smonta ogni certezza che un social media manager ha appreso nella sua carriera, ossia quella di evitare troppe pubblicazioni per non essere contrassegnato come spam. Capiamoci, questo non vuol dire che è necessario pubblicare 10 post in un giorno, ma di aumentare gli standard di pubblicazione sia in termini quantitativi, sia in termini qualitativi: più pubblicazioni, più contenuti di qualità e al passo con l’attualità. 

Secondo principio del News Feed: posta contenuti affidabili e autentici

fake_news_ninja_marketing

Fake news

Le storie percepite come autentiche sono quelle hanno una risonanza maggiore. Al momento Facebook sta lavorando per capire quali sono i criteri per cui le persone valutano un post più autentico di un altro. L’algoritmo di Facebook è adesso in grado di  capire quali sono le storie che le persone trovano fuorvianti perché considerate spam. Sembra quindi che il social non mostrerà più post di clickbait, link a siti  web di bassa qualità, contenuti fuorvianti e post di tipo fraudolento.

Terzo principio del News Feed: adotta un comportamento sicuro e rispettoso

E’ il terzo e ultimo principio diffuso da Adam Mosseri. Ma non è il meno importante, anzi. Dopo diverse richieste e solleciti da parte della comunità, Facebook pubblica un documento dove sono indicati gli standard da rispettare per creare un ambiente sicuro e rispettoso. Le norme coprono tutto, dalla nudità al bullismo ai contenuti grafici, invita i publisher a rispettarle non pubblicando contenuti che:

  • contengono nudità inappropriate e / o attività sessuale
  • incoraggino la violenza diretta o la criminalità
  • incoraggino il bullismo o le molestie
  • portano alla diffusione dell’odio.

Per conoscerle tutte leggile qui: Standard della comunità

Queste linee guida sono la dimostrazione che Facebook sta andando verso una maggiore trasparenza riguardo la diffusione dei contenuti. Non a caso da qualche giorno è stato annunciato dallo stesso Zuckerberg  di voler rendere ancora più trasparente il funzionamento dei post sponsorizzati.

LEGGI ANCHE: La nuova policy Facebook sulla trasparenza della pubblicità, spiegata

E ora non ci resta che fare tesoro di questi tre principi per creare i prossimi piani editoriali con ancora più Ninja Power!