Inbound Marketing

SEO per eCommerce: tutto quello che devi sapere

Fare SEO per eCommerce è un enorme fatica. Se ti occupi di posizionamento, questo articolo fa al caso tuo!

Aldo Savino

Contributor area Business

Inserire centinaia o migliaia di prodotti in un sito web non farà decollare il traffico proveniente dai motori di ricerca. Fare SEO per eCommerce non è semplice, quindi eccoti alcuni suggerimenti utili per migliorare la tua strategia di posizionamento.

SEO per eCommerce: le ricerche di mercato

seo per ecommerce

Molto spesso questa parte viene trascurata, ma l’importanza della ricerca di mercato non può essere minimizzata. Un’approfondita ricerca di mercato ti rende più competitivo, semplicemente perché ti aiuta a identificare cosa funziona, cosa non funziona e quali sono le lacune che puoi colmare.

Per i siti di eCommerce, ci sono due parti  fondamentali legati alle ricerhe di mercato: la Keywords Planning e l’analisi dei competitors.

a) Keywords Planning

Il tuo sito eCommerce ha bisogno di visitatori per generare entrate – questo è un dato di fatto. Ma cosa preferisci? Un sito web con 300 visite al giorno o uno con 3.000 visite al giorno? Qual è la giusta risposta? Dipende…

La maggior parte di quei 3000 visitatori potrebbe essere semplicemente capitata li per caso, il che significa un Conversion Rate molto basso. D’altra parte, quei 300 visitatori potrebbero essere persone con un alto interesse d’acquisto e quindi, cash!

Allora come individuare il target che ti permette di monetizzare? Parola d’ordine: KEYWORDS.

La ricerca di parole chiave è una, se non l’attività più importante, di qualsiasi campagna SEO. Per trovare le giuste keywords esistono diversi tool molto semplici da utilizzare, sia gratuiti (es. Google Keyword Planner) che a pagamento (es. Long Tail Pro). Le parole chiave hanno molte caratteristiche e la scelta delle stesse dipende dal tipo di prodotto che vendiamo, dal target che si vuole raggiungere e dalla popolarità delle keywords scelte. In questa fase però è facile commettere degli errori, due su tutti:

  • Overload di keywords – Alcune parole chiave sono molto simili tra loro (es. i migliori alimenti per cani, il miglior alimento per cani): rimuovile manualmente dall’elenco!
  • Ignorare parole chiave a basso volume – La maggior parte delle parole chiave, cosiddette a coda lunga, presentano volumi di ricerche mensili medio bassi e questo può portarti a pensare che non valga la pensa usarle, errato!Usare più keywords a coda lunga aumenta comunque il traffico verso il tuo sito

b) Analisi dei competitors

Per dominare il tuo settore devi sapere cosa stanno facendo i tuoi concorrenti, e fare di meglio. Spiare i tuoi concorrenti è facile se sai dove guardare. Open Site Explorer e Ahrefs sono alcuni degli strumenti che puoi utilizzare per controllare i tuoi backlinks.

Dai un’occhiata al Domain Authority (DA) e alla Page Authority (PA) . In poche parole, DA e PA ti danno un’idea della “forza” di un sito web. Quanto più elevati sono i valori, più potente (in termini di ranking) è il sito web. La maggior parte dei siti ha un valore di DA e PA pari a 20. I valori che sono al di là della media, spesso, sono frutto di cattive pratiche di “link building” che i motori di ricerca puniscono.

Audit

Fare un audit al sito è fondamentalmente poiché ti permette di:

  • Identificare possibili aree di miglioramento

I siti web sono sempre aperti al miglioramento. Gli aspetti come la velocità, l’interfaccia grafica e la navigabilità possono sempre essere migliorati.

  • Correggere errori del sito

Poiché i siti di eCommerce hanno il potenziale di avere centinaia di pagine di prodotti e descrizioni, gli errori sono dietro l’angolo. Puoi decidere di non vendere più un determinato prodotto e di eliminare casualmente l’intero catalogo (Error 404). Una buona pratica è quella di non eliminare la pagina ma riutilizzarla per promuovere un prodotto simile.

  • Monitorare la velocità del sito

Lo sapevi che il 47% dei potenziali acquirenti si aspetta che un sito web venga caricato entro 2 secondi? Peggio ancora, il 79% degli insoddisfatti della velocità di caricamento del sito molto probabilmente non farà altri acquisti sullo stesso sito e il 44% dirà ai loro amici di avere avuto una brutta esperienza. Non credo ci sia bisogno di aggiungere molto altro!

On-Page SEO

seo per ecommerce

Per curare e migliorare la SEO di un eCommerce, ci sono cinque punti da tenere bene a mente:

  • Ottimizzazione delle parole chiave
  • Link interni
  • Struttura del sito
  • Versione mobile
  • Contenuti e valutazioni dei clienti

a) Ottimizzazione delle parole chiave

Ottimizzare le parole chiave significa fondamentalmente utilizzare una parola chiave (che abbia senso) nelle seguenti parti di una pagina:

  • Titoli
  • Titoli e sottotitoli
  • Contenuto (include descrizioni dei prodotti)
  • Meta Description
  • Nomi dei file di immagine e Alt tag
  • URL

LEGGI ANCHE: SEO on-page: il vademecum per ottimizzare al meglio una pagina web

 b) Link interni

I link interni collegano una pagina ad altre pagine del tuo sito web. Attenzione però a non esagerare: i motori di ricerca penseranno che state facendo qualcosa di sospetto.

c) Struttura del sito

La struttura del sito intesa come l’architettura o sitemap è un aspetto fondamentale. Strutturare bene l’architettura può avere impatti estremamente positivi sulla navigabilità e sull’usabilità del sito e quindi di conseguenza, maggiori conversioni e ranking più alto.

d) Versione mobile

Sempre più persone accedono a Internet attraverso tablet e smartphone e questo è il motivo principale per cui ogni sito web deve essere mobile-friendly. Per verificare se il tuo sito web è responsive, puoi utilizzare Google Mobile Friendly Test.

e) Contenuti e valutazioni dei clienti

“Content is king”, come si suol dire. E’ necessario investire nella creazione di contenuti unici e di alta qualità. La gente ama i contenuti originali. Ricorda che i tuoi clienti stanno cercando un motivo per acquistare un prodotto. Daglielo!

Just do it!

Quando si pianifica e si esegue una campagna SEO per eCommerce, si tenta di scalare la classifica dei risultati all’interno dei motori di ricerca e migliorare il proprio Page Ranking (in particolare Google) con l’obiettivo di aumentare le vendite.

Il web è unico perché non ha limiti geografici, corri a migliorare la SEO per il tuo eCommerce!