Twitter

Il CEO di Amazon chiede ai suoi follower su Twitter a chi dovrebbe donare dei soldi

Jeff Bezos, una delle persone più ricche al mondo con un patrimonio superiore a 76 miliardi di dollari, ha stupito tutti con questa richiesta sul social

Jeff Bezos, il CEO di Amazon, ha chiesto ai suoi follower su Twitter un parere su come dovrebbe donare i suoi soldi.

“Voglio che parte della mia attività filantropica possa aiutare le persone qui e ora – in una prospettiva a breve termine – facendo incontrare un’esigenza urgente con un impatto duraturo“, ha spiegato Bezos nel suo tweet.

“Se hai delle idee in proposito, rispondi a questo tweet (e se pensi che questo approccio sia sbagliato, vorrei sentire anche questo).”

La richiesta segna uno spostamento negli interessi di Bezos, una delle persone più ricche al mondo, con un patrimonio che supera i 76 miliardi di dollari, che finora aveva investito in scommesse a lungo termine come l’esplorazione spaziale.

Bezos-Amazon-e1421161028363-1940x1090

Jeff Bezos, gli altri grandi nomi del Tech e la filantropia

L’amministratore delegato del gigante dell’eCommerce ha detto che venderà circa 1 miliardo di dollari di azioni di Amazon per finanziare la sua azienda Blue Origin, che mira a ridurre i costi del viaggio spaziale e lanciare finalmente la sua impresa nello Spazio.

A livello filantropico Bezos fino ad oggi ha sostenuto una fondazione gestita dai suoi genitori che si concentra sull’istruzione, mentre la sua famiglia ha donato più di 40 milioni di dollari al centro di ricerca sul cancro di Fred Hutchinson di Seattle, non lontano dalla sede di Amazon.

LEGGI ANCHE: Business Recap: le 5 notizie più importanti della settimana

Bezos non ha ancora fatto della solidarietà una base fondamentale per la sua crescita professionale e per la crescita della sua società, come invece è accaduto per Bill Gates e Microsoft o per Mark Zuckerberg e Facebook. E in effetti Bezos non ha aderito all’impegno dei due magnati del Tech e di altre 167 persone più ricche del mondo, nel donare la metà della sua fortuna in attività filantropiche (Giving Pledge).

Il suo post di Twitter, intanto, ha generato quasi 4.000 risposte in appena tre ore e i suggerimenti spaziano dai programmi alimentari per i bambini, alla protezione delle foreste, fino alle soluzioni per i senzatetto.

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?