Quotle, l'app per le citazioni in stile Instagram

Crea e condividi le tue citazioni preferite con un semplice tap

quotle-app-citazioni

Stiamo vivendo l’era della condivisione, tutto ciò che ci crea una reazione, positiva o negativa che sia, ci richiede di renderlo pubblico, di condividerlo appunto. Informazioni, pensieri, fotografie ma anche le parole dei nostri autori preferiti, con tutta la loro forza e il loro potere illuminante, soprattutto quando in quella frase sembra stia parlando proprio di te.

LEGGI ANCHE: 5 App per la content curation da mobile

Bene, ogni qual volta tu abbia questo desiderio di tramutare un testo su carta in un post sui social network, potresti evitare di accedere alla fotocamera e scattare una foto, magari sfocata, alquanto insignificante, se non per te che ne sei stato colpito. Da oggi potresti usare Quotle, l’app per le citazione letterarie che guarda anche alla forma.

Come funziona


quotle-app-citazioni-3

Basta accedere alla fotocamera e scattare una foto al testo che ti ha colpito. Grazie alla tecnologia OCR (Optical Character Regognition) Quotle analizza l’immagine e estrae il testo. A questo punto ti ritroverai una card alla quale potrai dare il tuo tocco personale modificando font e colori, avrai reso così la tua citazione preferita “più tua”, a tutti gli effetti pronta per sbarcare sui social media.

Bene, a questo punto potrai scegliere su quale social network condividerla, tra Facebook, Twitter o su Evernote.

C’è ancora un’ultima novità! Quotle non è una semplice app, ma si propone anche come social network, per tutti gli amanti dei libri! Dà la possibilità di iscriversi, di seguire persone e condividere al suo interno le frasi d’autore, diventando un po’ un “Instagram delle citazioni”, chiamando a sé i più affamati lettori, quelli che amano ancora i libri nella loro forma originaria, fatti di carta e a volte piuttosto ingombranti, da leggere sempre e comunque. Per loro, Quotles ha creato uno spazio dove incontrarsi, condividere la propria passione per la lettura e, attraverso un linguaggio fatto di immagini, scoprire nuovi generi letterari e autori sconosciuti.

Un tentativo interessante, certo un po’ tardivo nel panorama dei social media, ma la decisione spetta a te! Il tuo amore per i libri, quanto ti spinge a presenziare un altro social media?