Instagram da Zero a Star: 6 strumenti indispensabili

Negli ultimi tempi sto dedicando molto tempo a Instagram perché lo considero la vera novità in ambito social network degli ultimi anni. L’Instagram Marketing (come lo chiama qualcuno) o il Marketing su Instagram (come sarebbe meno scorretto dire) è una specializzazione sempre più richiesta. I migliori account su Instagram annoverano grandi multinazionali come Nike, Redbull, Victoria’s Secret, ma anche le PMI su Instagram raggiungono un pubblico ragguardevole, soprattutto nel mondo della moda come dimostrano I-Am Bikini, Il Maltese Lab o Happiness.

Sei interessato a Instagram? Se stai leggendo questo articolo è molto probabile che sia così. Come me, ti chiederai allora: come ottenere follower (i seguaci) su Instagram? Quando pubblicare post (le foto) su Instagram? E così via. Insomma: come ottenere il massimo dal tempo che dedichi a Instagram? Questo post indica i migliori trucchi per Instagram.

Step 1. Come aumentare i propri follower su Instagram

In attesa del (pare) imminente arrivo dell’advertising su Instagram, il modo migliore per aumentare i propri follower su Instagram resta l‘interazione organica. Pubblicare contenuti interessanti, curare la descrizione e gli hashtag, essere attivi sui contenuti degli altri sperando nella reciprocità.

Esistono dei tool, dei software che ci permettono di automatizzare al meglio le attività su Instagram. Si tratta di piattaforme automatiche che agiscono per tuo conto, utilizzando per te il tuo account Instagram. Il mio preferito tra questi è Instagress.

Instagress Dashboard

Puoi usare Instagress per aumentare i follower impostando la funzionalità “Following” e la funzionalità “Like”. In entrambi i casi il software utilizzerà il tuo account Instagram per mettere like e seguire utenti su Instagram, automaticamente. Impostando correttamente Instagress (orari di azione, hashtags e utenti da utilizzare) il follow-back è garantito.

In un mese di attività si possono raggiungere da zero 1.000-3.000 followers. Reali. Niente utenti fasulli (fake).

Instagress è uno strumento potente, con l’account di un brand puoi usarlo per seguire automaticamente tutti gli utenti che utilizzano i tuoi hashtag (es. #nike) o tutti gli utenti che pubblicano foto geolocalizzate in una specifica location (es. il tuo ristorante). È molto importante non abusarne: se correttamente configurato sostituisce il lavoro umano evitando che tu stia collegato. Se ne abusi rischi di creare una base utenti Instagram senza valore reale: non interagiranno con i tuoi contenuti e il tuo engagement sarà quindi bassissimo.

Step 2. Come aumentare l’engagement con la community

Hai costruito una base di follower. Adesso è importante interagire con loro. Come fare? Innanzitutto pubblicando contenuti con regolarità (diciamo almeno 2-3 contenuti al giorno).

In secondo luogo quello che ti serve sono degli alleati. E gli alleati più preziosi sono fra i tuoi follower. Di chi sto parlando? Dei tuoi migliori follower: sono quelli che commentano (abitualmente) e che mettono like a tutte le tue foto. Interagire con loro (commentando i loro post o ricambiando i like) rafforzerà la loro fedeltà. E grazie agli utenti fedeli il brand si assicura uno zoccolo duro di fan su cui può sempre contare e che fa da traino per gli altri.

Come individuare i top followers su Instagram? Il mio strumento preferito è Crowdfire. A differenza di Instagress, questo è un servizio sia desktop sia con un’app mobile.

Con Crowdfire puoi vedere quali sono gli utenti che smettono di seguirti (defollow) e soprattutto quali sono gli utenti che mettono più like e commenti alle tue foto di Instagram.

crowdfire menu

In effetti potresti avere degli alleati anche fuori dal gruppo dei tuoi followers. Come mai? Magari utenti entusiasti che pubblicano foto dei prodotti su Instagram (ad esempio gli occhiali Super). O di un ristorante (ad esempio Anche Ristorante a Milano).

Anche questi sono preziosi alleati! Come interagire con loro? Instagram continua ad essere carente di una funzione nativa di report dei contenuti. Ma grazie a Repost App è possibile ri-condividere sul proprio account le foto fatte (e pubblicate) dai fan che hanno utilizzato uno specifico hashtag o location.

Step 3. Trovare hashtag per i post

Abbiamo visto fin qui che l’hashtag gioca un ruolo importante su Instagram. Sia per trovare nuovi followers sia per creare engagement. Come trovare hashtag per le foto di Instagram? La migliore app in merito è TagsForLikes Pro (esiste anche una versione gratuita).

tags for likes app

Non sono pienamente soddisfatto delle app come Tags for Likes perché puntano a trovare gli hashtag sulla base della loro popolarità (numero di foto che hanno l’hashtag in questione) e non della reale capacità di portare like. Ad esempio l’hashtag #Italy è molto popolare. L’hashtag #whatitalyis è molto meno popolare, ma molto più seguito. Provare per credere. Questi hashtag sono spesso associati a progetti (come appunto What Italy Is), come scoprirli? Il modo migliore è “spiare” gli utenti instagram con ampio seguito per i temi per te strategici.

Step 4. Programmare la pubblicazione dei post su Instagram

Bene! Abbiamo un pubblico, abbiamo i contenuti giusti ora non resta che pubblicare. Che sarà mai. Beh, in effetti su Instagram programmare la pubblicazione non è possibile. Ma c’è di peggio: Instagram non permette ad app esterne di pubblicare contenuti automaticamente. Questo vuol dire che l’unica possibilità è la pubblicazione manuale.

publish ios app

La app migliore che assiste in questa operazione è Publish, integrabile con Crowdfire (dato che entrambe sono sviluppate dalla stessa azienda). Publish permette di caricare tutti i contenuti in una volta via mobile app e stabilire il giorno e l’ora della pubblicazione su Instagram. La app non può pubblicare automaticamente ma al giorno e ora stabiliti invia una notifica all’utente e con pochi tap sullo schermo la foto e il testo si trovano già pronti dentro Instagram per la pubblicazione manuale. Non il massimo auspicabile, ma sicuramente il meglio possibile.

Bonus. Il migliore orario per pubblicare su Instagram

Se Publish ci permette di pianificare, occorre però decidere quando pianificare la pubblicazione. Non è una domanda da poco soprattutto perché su Instagram è molto facile collezionare un’audience multinazionale. E quindi spalmata su più fusi orari (timezone). Lo strumento migliore è Iconosquare. Si tratta di un ottimo servizio di analisi dell’engagement di un account Instagram. Tra le altre cose, individua giorni e orari in cui i tuoi contenuti (le foto) hanno ottenuto più engagement (like e commenti). In questo modo è possibile testare giorni e fasce orarie e capire quali siano quelle più opportune.

iconosquare

Ti è stato utile il mio post? Seguimi su Instagram (su Mushin o Epico) e copia i miei trucchi!