7 consigli per un curriculum su misura di graphic designer [INFOGRAFICA]

Sei un creativo in cerca di lavoro? Ecco qualche consiglio per te

curriculum graphic designer [INFOGRAFICA]

Dopo anni di studio matto e disperato, mesi trascorsi a perfezionare il tuo portfolio e giorni a spiegare ai tuoi genitori in cosa consista esattamente la professione che hai scelto, ce l’hai fatta: sei un graphic designer. Adesso è giunto il momento di tuffarti nella giungla lavorativa e mettere la tua arte al servizio di una giusta causa e, preferibilmente, di uno stipendio.

Tutto ciò che ti occorre è buttare giù il tuo curriculum vitae, inviarlo e incrociare le dita.
Ma siamo sicuri tu non possa fare altro?

LEGGI ANCHE: Dieci motivi per cui un curriculum viene cestinato

Che il curriculum sia il tuo biglietto da visita, infatti, è già storia nota. Ma se sei un graphic designer o più in generale un creativo non puoi perdere questa occasione per stupire e cogliere nel segno, e se è vero che content is the king e ancor più vero che in questo caso anche l’occhio vuole la sua parte.

Ecco allora in un’infografica 7 consigli per creare un curriculum creativo su misura di graphic designer!

1. Tu sei il tuo brand

E come ogni brand che si rispetti, anche tu devi avere il tuo logo! Sarà forse il brief più difficile che ti capiterà tra le mani ma dedicaci del tempo e troverai il logotipo che ti contraddistinguerà dalla massa. Vedrai che appena l’avrai finito ti sentirai nella giusta strada per diventare un professionista!

2. Gioca la carta vincente

Non limitarti all’invio per e-mail o a rispondere agli annunci che trovi nel web: se sogni di entrare nell’agenzia dei tuoi sogni e vuoi avere più possibilità di cogliere l’attenzione, invia il tuo curriculum per posta e scegli una carta di qualità su cui stamparlo. In questo modo comunicherai la tua attenzione nei dettagli e e la tua competenza nell’intera esperienza del design.

3. Che bel typo!

Scegli con attenzione il font con cui scrivere il tuo curriculum, bada che sia coerente con l’immagine che vuoi comunicare e soprattutto che sia facile da leggere e non appesantisca troppo la pagina. E so che non dovrei dirlo proprio a te, ma evita il comic sans se non vuoi scatenare i puristi della typography!

4. Occhio al layout

L’organizzazione dei contenuti è fondamentale per un curriculum che non sia solo accattivante ma anche usabile: ricordati che l’obiettivo principale è enfatizzare il contenuto, accompagnando la lettura dall’inizio fino alla fine!

curriculum su misura di graphic designer [INFOGRAFICA]

5. L’infografica, che classe!

Considera la possibilità di usare una bella infografica: oltre a essere molto gettonate e belle a vedersi, riescono in un solo colpo a mostrare le tue abilità grafiche e riassumere in poco testo le tue referenze.

6. Mai fuori moda

Tu che mangi pane e design sicuramente sarai sempre aggiornato sulle ultime tendenze e sugli stili “all’ultimo grido”. Non dimenticare, quindi, di adottare uno stile attuale che dimostri che sei sempre sul pezzo. Il vintage potrà anche essere tollerato, ma il fuori moda no!

7. Spazio alla creatività!

Avrai sempre tempo per perfezionare la tecnica e questo i tuoi futuri datori di lavoro lo sanno bene: quello che vogliono scorgere in un curriclum e in un portfolio è quel quid in più che ti differenzi dagli altri, che li faccia innamorare di te a prima vista. Perciò mostra la tua personalità, questo è il tuo momento! Sii creativo e originale, il mondo del lavoro ti sta aspettando!

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?