Pagamenti social: Facebook implementa il money transfer su Messenger

A breve negli States sarà possibile inviare denaro ai propri contatti in maniera semplice e gratuita

Rocco Iannalfo

Web Marketing & Social Media Manager, Blogger

Pagamenti social: Facebook implementa il money transfer su Messenger

Facebook ha annunciato l’introduzione di una nuova funzionalità sul suo Messenger: la possibilità di trasferire denaro. Inizia quindi l’era dei pagamenti social!

La novità sarà implementata nei prossimi mesi negli States e permetterà di inviare e ricevere denaro in maniera semplice e gratuita.

Dopo le prime sperimentazioni col tasto Compra Ora, che hanno dato il via all’evoluzione del Social Commerce, Facebook compie un altro passo verso la sua trasformazione da semplice social network a marketplace e piattaforma di servizi finanziari.

LEGGI ANCHE: Venmo: l’app per dividere il conto al ristorante in modo social

Pagamenti social: come funzionano

Per inviare una somma di denaro ad un proprio amico basterà aprire la chat col contatto desiderato, cliccare l’icona del dollaro, inserire l’importo, cliccare su Pay e inserire i dati della propria carta di credito.

Per ricevere un pagamento basterà aprire la chat contenente il pagamento e cliccare Add Card per aggiungere la carta su cui verrà addebitato il pagamento.

Il pagamento sarà disponibile subito o in pochi giorni, come normalmente accade per i pagamenti tramite la propria banca.

I trasferimenti di denaro si potranno effettuare da desktop, iOS e Android.

Send Money to Friends in Messenger from Facebook on Vimeo.

Facebook Bank

Facebook si propone quindi come piattaforma che offre servizi finanziari, in virtù dell’esperienza che ha maturato negli anni con la gestione dei pagamenti da parte degli utenti delle app di gaming e degli inserzionisti.

La prima volta che si usufruirà del servizio per i pagamenti social, sarà richiesto di inserire una carta Visa o Mastercard emessa negli USA (almeno finchè il servizio non verrà esteso su scala mondiale).

Per tutelare la sicurezza si potrà inserire un pin per proteggere le transazioni o si potrà ricorrere alla doppia autenticazione dell’account. Per gli utenti Apple si potrà usare anche il Touch ID.

Come già detto, Facebook offrirà il servizio in maniera gratuita.

Come sempre chiedersi cosa ci guadagna Facebook può portare a sottovalutare le strategie della creatura di Zuckerberg: possiamo leggere questa mossa come un ulteriore tassello verso l’introduzione degli acquisti diretti sul social, ma non solo…

Innanzitutto inizieremo a modificare le nostre abitudini d’uso: dopo i primi trasferimenti monetari considereremo normale il fatto che Facebook possegga i nostri dati bancari e percepiremo in maniera naturale l’acquistare prodotti sul social quando ne avremo la possibilità.

Ma l’implicazione più grande potrebbe essere un’altra: Facebook punta a traformarsi in una banca?

Quanto tempo ci vorrà per passare dai semplici trasferimenti tra amici ai depositi ed a tutte le attività proprie di una banca?

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?