SEO, Content e Social Media: le soluzioni di Inbound Marketing di cui non puoi fare a meno

Inbound Marketing = SEO + Social Media + Contenuti?

seo content e social media

Anno nuovo, vita nuova. Così si è sempre detto. Fare Inbound Marketing nel 2015 significa poter utilizzare in maniera consapevole SEO, Content e Social Media abbandonando le vecchie brutte abitudini. Quante sono ancora le aziende che continuano ad utilizzare i Social Media facendo confusione tra Pagina e Profilo o, peggio ancora, i SEO che continuano a veicolare contenuti poco originali e tecniche obsolete?

Non lesinate in termini di qualità, e neanche di quantità. Fate tutto il possibile affinché il vostro business prosperi.

SEO: non trascurate i dispositivi mobile

dispositivi mobile

Se il sito della vostra azienda è accessibile da smartphone e tablet non può che far altro che deliziare i vostri clienti. Ad oggi è impensabile avere ancora un sito che non sia ottimizzato per i dispositivi mobile. Infatti, è proprio tramite questi dispositivi che i clienti possono più rapidamente trovare prodotti e/o servizi di cui hanno bisogno nell’esatto momento in cui lo desiderano.

Sfido chi non ha sempre con sé il proprio smartphone e non effettua almeno una ricerca al giorno sui motori di ricerca.

In una società in cui tutti vanno sempre di fretta, i consumatori integrano nella loro quotidianità lo shopping online che gli permette di risparmiare tempo e spesso anche denaro. L’avvento del mobile ha cambiato le regole del gioco stravolgendo lo status quo per i marketer e gli esperti SEO.

LEGGI ANCHE: eCommerce: il mobile è la nuova sfida per aumentare le vendite

Per un’azienda diventa fondamentale avere una versione mobile del proprio sito ed adattare il layout grafico delle pagine al dispositivo usato di volta in volta dagli utenti. Per fare ciò si può cominciare ad individuare le pagine specifiche più viste attraverso i dispositivi grazie alle statistiche rilevate da Google Analytics, impostare le specifiche tecniche per il web server e l’indirizzo degli URL mobile. Possibilmente, in collaborazione con una valida agenzia SEO.

Curare l’usabilità del sito mobile e soddisfare le esigenze della clientela in termini di risultati di ricerca ottimali, è una delle priorità per il 2015. Un suggerimento? Utilizzate Google Webmaster Tool ed imparate a leggerne i dati.

Content Marketing: Differenziate

content marketing

Il punto di forza di una valida strategia di Inbound Marketing? Curare i contenuti, produrne di nuovi ed originali, ma soprattutto puntare alla differenziazione. Più fornite un valore aggiunto alla clientela, più questa riconoscerà la vostra azienda come realmente vantaggiosa.

Il segreto? Fare qualcosa di nuovo e sperimentare tattiche innovative per distinguersi. Un esempio? La promozione effettuata da Lana del Rey su Tumblr.

Interessanti sono le strategie di cross-platform, ovvero la possibilità di inserire contenuti attraverso diverse tipologie di piattaforme. Molto innovativa è Slideshare oppure Snapchat. Introdurre delle modifiche potrà essere difficoltoso, ma continuare a rischiare nel segno dell’Inbound Marketing è sicuramente un modo per migliorare le probabilità di successo del vostro business ed ottenere risultati eccezionali.

Non a caso potreste leggere il Report Annuale sullo stato dell’Inbound Marketing realizzato da Hubspot ed avere un’idea dei notevoli cambiamenti nel mondo del marketing digitale.

I contenuti di valore devono essere veicolati attraverso diversi canali per stabilire un rapporto di fiducia con il pubblico. La qualità non solo favorisce la brand awareness, ma vi aiuterà ad essere considerati in maniera benevola anche da Google. Le aziende che scelgono di non investire in una solida strategia di Content Marketing si renderanno conto che le strategie SEO saranno inefficaci.

LEGGI ANCHE: Content marketing: contenuti di qualità per il tuo e-commerce

Social Media: Siate presenti nei Big 4

essere nei social media

Facebook, Twitter, LinkedIn e Google+. Probabilmente sono questi i Social Network a farla da padrone sul web e che possono realmente fare la differenza per un’azienda che voglia attirare i propri clienti a sé.

Pubblicare un articolo sul blog aziendale, aggiornare le pagine aziendali dei diversi social network, veicolare recensioni e schede di prodotto: ogni contenuto del web deve essere condiviso. I Social Media sono lo strumento più veloce per instaurare un rapporto diretto con i propri clienti, permettergli di riconoscere il marchio e, a quanto sembrerebbe, anche contribuire a migliorare i risultati di ricerca.

Umanizzare le strategie di digital marketing attraverso i Social Media porterà le aziende ad ottenere  tassi più elevati di conversione, una maggiore fedeltà alla marca, l’aumento esponenziale del numero di clienti fidelizzati. I consumatori diventano sempre più attivi online, ed è per questo che il Marketing Inbound può adattarsi perfettamente ai loro bisogni e desideri.

 

 LEGGI ANCHE: Il Social Media Marketing nel 2015 in 5 punti