I personaggi Playmobil diventano protagonisti di famosi dipinti [INTERVISTA]

Pierre-Adrienne Sollier dà nuova vita ai grandi capolavori del passato inserendo i personaggi Playmobil al posto dei protagonisti.

E chi lo ha detto che i Playmobil sono solo per i bambini?

Pierre-Adrienne Sollier, pittore francese di Parigi reinterpreta i più grandi classici del mondo dell’arte inserendo i Playmobil al posto dei personaggi originali al posto dei protagonisti delle più importanti opere di tutti i tempi. per rendere omaggio alle grandi opere che gli hanno trasmesso la passione per la pittura.

Il risultato è solo una rassegna che rende omaggio ai capolavori che hanno trasmesso a Pierre-Adrienne la passione della pittura ma anche una visione allegorica della storia umana, raccontata con un tono ironico e cinico.

Appassionati dalle sue opere abbiamo cercato Pierre-Adrienne per un’intervista, ecco quello che ci ha raccontato!

Puoi raccontarci qualcosa di te e del tuo background?

Sono un pittore di 32 anni di Parigi. Ho studiato graphic design e animazione alla Central Saint Martin’s School di Londra. Ho cominciato come graphic designer e illustratore per adv e anche story board. Poi nel 2011 ho fatto la mia prima mostra a Parigi, alla Galerie des Arts Graphiques e da allora ho iniziato a considerarmi solo un pittore.

Ci parli del tuo concept?

Provo a creare scene metaforiche del nostro mondo usando dei giocattoli di plastica, i Playmobil, come avatar della specie umana per raccontare la storia della nostra era in modo non convenzionale e distintivo.

Credo davvero che questo fantomatico “Mister Nessuno” con questa sua faccia da emoticon originale ed insieme interessante e questo modo così particolare di muoversi può essere il tocco in più che voglio per i miei dipinti: ironico e cinico (a volte).
Il mio dipinto “The Wolf of Wall Street” è un esempio: è interessante raccontare di questo mondo finanziario nel quale viviamo.
Questa serie “Muserum” è principalmente un omaggio a tutti i pittori che amo che mi hanno trasmesso la passione per la pittura.

La prossima serie, su cui ho già iniziato a lavorare riguarderà principalmente i nostri giorni.

Come procedi quando lavori?

L’idea nasce prima dal mio blocco degli schizzi.

Quando decido di iniziare un dipinto comincio dal mio computer per avere un’idea generale di come verrà l’opera. Poi scatto delle foto dei giocattoli di plastica nella posizione che voglio, un po’ come i pittori facevano con i manichini oppure le figurine di creta, e le includo nell’immagine con Photoshop.

Alla fine inizio a disegnare, trasferendo la mia composizione sulla tela disegnando a mano. Traccio tutte le ombre con una vernice blu lavabile e lascio gli spazi bianchi sulla tela per le luci che includo alla fine.

Progetti per il futuro?

Continuare a dipingere! Sto lavorando ad un classico dipinto fiammingo di Bruegel, Bosch, proprio ora!

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?