Secondo i dipendenti, Google è il miglior luogo dove lavorare nel 2015

Glassdoor, sito che raccoglie le opinioni e i dati rilasciati in forma anonima dai dipendenti delle aziende in maniera volontaria rende noti i motivi del successo di Google

Federico Gambina

Web Editor & Social Media Specialist

Glassdoor ha rivelato la sua lista annuale dei “50 migliori luoghi di lavoro”, Google è stata premiata come migliore azienda. Eppure, quando per la prima volta venne creata questa famosa lista ( 2007 ), Google non si trovava tra i posti di spicco ma è riuscita lentamente a risalire la china passando dall’ottavo posto dello scorso anno, all’odierno primo posto.

La lista delle migliori cinquanta riflette un andamento inaspettato soprattutto per quel riguarda le aziende tech. Infatti tra le prime dieci non compare Twitter – a dire il vero neanche nella lista dei cinquanta-, segno che il social network site dei cinguettii ha ancora molto da imparare dai competitors su come far contenti i propri dipendenti in sede di lavoro. Le altre famose aziende leader del settore soffrono molto rispetto a Google. Facebook infatti si trova al tredicesimo posto, mentre Apple e Linkedin rispettivamente al posto ventidue e ventitré.

Il podio è completato da due aziende assolutamente fuori dall’ottica tech. Al secondo posto troviamo infatti Bain & Company, società leader nella consulenza strategica e organizzativa, mentre il terzo posto è andato a Nestlé Purina PetCare, azienda leader nella cura alimentare degli animali domestici. Quali sono i motivi reali per cui Google è il miglior luogo dove lavorare? Ecco cinque ragioni, tratte direttamente da Glassdoor:

Il lavoro che conta

I dipendenti di Google sono motivati dal fatto che credono che il loro lavoro abbia un impatto molto positivo sulla vita degli altri. Tutti i loro sforzi permettono a milioni di utenti di utilizzare le informazioni che vengono fornite per migliorare le loro vite.

Vantaggi per le famiglie

Un nuovo e notevole tema in casa Google è l’estensione del congedo di paternità retribuito, da sette a dodici settimane. Nuovi genitori potranno dunque chiedere un congedo di dodici settimane, mentre le donne continuano ad avere diritto a ben ventidue settimane di maternità retribuita.

Lavorare con collaboratori geniali

Un altro importante motivo per cui Google è il posto migliore dove lavorare viene dal fatto che l’azienda attrae alcuni dei migliori talenti e in generale i lavoratori migliori per collaborare insieme a loro. Si tratta di un tema molto interessante perché ci fa capire quanto possa essere motivante lavorare in un ambiente ricco di genialità e creatività.

Vantaggi smart in Google

Conosciamo tutti i vantaggi di lavorare in Google, non ultima la possibilità delle famiglie dei dipendenti di ricevere dopo la morte del defunto parente ancora una somma del loro stipendio.

Google non si ferma e continua a lavorare sui vantaggi smart per i suoi dipendenti, affinché siano soddisfatti e felici. Per fare un esempio, pensiamo che la coda massima per la mensa è calcolata al secondo, i dipendenti non devono aspettare più di 03:57 minuti esatti.

Opportunità di carriera senza pari

Consideriamo per un attimo di essere stanchi di lavorare al GooglePlex, (e sottolineano l’ipotesi) perché vorremo concentrarci su un altro tipo di carriera professionale. Cosa significa avere sul curriculum la voce: ex dipendente Google? Avere opportunità illimitate di carriera a prescindere dal tipo di mansione che si intenderà svolgere in futuro.