Schermo d'acqua in 4D: la rivoluzione digitale delle sfilate di moda guidata da Ralph Lauren

Durante la Fashion Week di New York, Ralph Lauren stupisce tutti con una sfilata proiettata su uno schermo d'acqua in 4D.

Non solo telefoni, TV ed orologi si trasformano in dispositivi sempre più performanti, ma ogni ambito cerca di rivoluzionarsi sfruttando la tecnologia contemporanea, in modo da attirare l’attenzione dei media coinvolgendo al contempo le persone.

Quando parliamo di innovazione non ci riferiamo solo a settori come quello della telefonia o dei computer: il discorso ormai può essere esteso quasi senza limiti. E le Fashion Week internazionali delle ultime settimane hanno offerto ottimi esempi: uno è sicuramente lo show di Ralph Lauren, brand che a New York è riuscito a stupire gli spettatori non solo grazie ai vestiti, ma anche tramite il metodo di presentazione della stessa sfilata.

Via la tradizionale passerella che tutti ben conosciamo, e via anche le classiche modelle in carne ed ossa. Il famoso marchio ha trasformato un muro d’acqua in uno schermo in 4D per proiettare la sua nuova linea femminile. Sul lago di Cherry Hill, all’interno della suggestiva cornice di Central Park, sorgevano le top model che sembravano spuntare dall’acqua. Si trattava in realtà di ologrammi circondati da particolari ambientazioni che collocavano le indossatrici in varie zone del mondo. Moda e tecnologia si sono dunque fuse alla perfezione in questa sfilata che non poteva non conquistare New York.

[yframe url=’http://www.youtube.com/watch?v=ugBbTiBmZ2g’]

Una trovata che non solo è riuscita a stupire gli spettatori, ma è stata anche in grado di mettere in moto un nuovo meccanismo che spingerà i competitor di Ralph Lauren (e non solo) ad utilizzare metodi sempre più innovativi nel campo della moda.

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?