Piqora: come aumentare il ROI su Pinterest, Tumblr e Instagram

Piqora analizza i dati dei social visuali ottimizzando l'investimento

Elisa Marino
Elisa Marino

Marketing Manager @ Nuna Lie

Piqora: come aumentare il ROI su Pinterest, Tumblr e Instagram

Nonostante i grandi social quali Facebook, Twitter e GooglePlus siano sempre in vetta alle scelte strategiche legate ai piani di social marketing, è impossibile ormai per un brand pensare di escludere quei social visuali che sempre di più influenzano le nostre scelte e, soprattutto, le nostre condivisioni nella rete. Ed è quello su cui ha deciso di puntare Piqora, alla nascita Pinfluencer, concentrandosi sull’analisi dei dati di Pinterest, Tumblr e Instagram.

I marketers lo sanno: analizzare i dati sul web è una croce e delizia di ogni piano digital che si rispetti, e per questo Piqora propone lo studio analitico degli instight del brand misurando, tra un hashtag e l’altro, interazioni e relazioni in modo dettagliato e accurato, molto più di quanto si possa fare con altri strumenti di analisi.

I vantaggi

Le aziende che negli anni hanno aderito al servizio sono tantissime, e grazie al software possono vedere:

– l’engagement di ogni post o immagine pubblicata
– quanto spesso sono menzionate le aziende sui social
– i dati relativi agli hashtag
– gli utenti influenti che citano il brand
– la portata dei post in tempo reale
– l’interazione degli utenti con i profili dei concorrenti
– altri interessi del proprio target

Piqora come aumentare il ROI su Pinterest Tumblr e Instagram

Inoltre per la funzione video di Instagram è possibile una approfondita analisi sui propri contenuti, su quelli caricati da altri con un hashtag del brand, e un elenco dei contributors e la loro influenza sulla community.

Piqora permette di incrociare dati

Ma il vero dato interessante di Piqora è che permette di studiare i diversi social incrociando dati tra loro e scoprendo, ad esempio, che su Pinterest sono tantissime le immagini che pronvengono da Tumblr.

Uno strumento che, seppur in Italia farà fatica a decollare dato il minor successo dei social sopra descritti, crediamo diventerà molto utile a tutti quei brand che vorranno fare delle immagini uno strumento chiave per la propria strategia digitale!

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?