Mobile Marketing, le statistiche più recenti ed interessanti

Coupon, video, Facebook, apps: le statistiche più interessanti sul Mobile Marketing

Molte aziende hanno ormai una propria strategia di mobile marketing: se la vostra non è ancora fra queste ma siete, intenzionati ad avviarne una, queste statistiche recenti potranno esservi di supporto per pianificarla.

1. Dal pc al tablet per arrivare allo smartphone

Abbiamo avuto più volte modo di affermare che il futuro è sempre più mobile: in questa rivoluzione i pc sono i primi device a non reggere il passo, ma non sono gli unici. Dopo i personal computer, prima desktop e poi portatili, a subire un colpo alle vendite sono ora anche i tablet.

I tablet hanno avuto un’ascesa imprevedibile negli ultimi anni, ma il tasso di adozione ci mostra dei dati molto interessanti. Secondo due studi separati sui consumatori statunitensi di Pew Research, infatti i consumatori che hanno acquistato un tablet sono:

- il 16% di età compresa tra i 15-20 anni

- il 18% di età tra i 20-29 anni

- il 25% di età tra i 30-55 anni.

L’analista Dustin Curtis ha sottolineato che questo è l’esatto opposto di come le nuove tecnologie sono tradizionalmente adottate: solitamente sono le nuove generazioni a farsi trascinare dalle nuove tendenze tech. In questo caso sono invece le generazioni più grandi a prediligere i tablet.

La cosa più interessante di questa tendenza è che ci mostra come per le generazioni più adulte i tablet siano in realtà un’evoluzione dei pc portatili e desktop.  

Nonostante ciò si deve sempre guardare alle nuove generazioni per comprendere l’evoluzione del mercato nel futuro: chi deve pianificare una strategia di mobile marketing, deve tener conto che gli smartphone restano i device del futuro

Gli smartphone stanno lentamente uccidendo il Web così come abbiamo imparato a conoscerlo negli ultimi 10-15 anni: il passaggio decisivo in questo senso riguarda l’abbandono dei browser e l’utilizzo sempre più frequente e totale delle applicazioni per la navigazione in Rete. E per utilizzare le app non è necessario uno schermo grande, ma è anzi preferibile quello degli smartphone.

Il futuro è dunque l’“internet delle app”, come dimostra questa ricerca di Smart Insight:

Ciò comporta dunque non la diffusione dei tablet, bensì una differenza sempre più sfumata tra tablet e smartphone: la dimensione media dello schermo per smartphone infatti oggi è di circa 4.5 ” a 5 ” pollici (escludendo Apple che preferisce per i suoi iPhone una dimensione dello schermo più piccola). Più gli smartphone diventano grandi e più le vendite dei tablet tendono a ridursi. Secondo Dustin “il tablet è davvero solo un passo evolutivo laterale e temporaneo”. 

 

 2. I consumatori sono meno propensi a guardarsi intorno per altre opzioni quando usano le app di un’azienda

Secondo comScore , il 46 % degli acquirenti è meno propenso a guardarsi intorno per altre opzioni quando sta utilizzando l’app mobile di un’azienda.

Questo dato non deve soltanto far pensare all’utilità di realizzare un’app per la propria azienda, e-commerce, brand o prodotto: è importante investire anche su annunci su altre applicazioni come Facebook per indirizzare il traffico mobile verso la nostra applicazioni o sito mobile piuttosto che verso i competitors.

3. Il traffico mobile crescerà in modo significativo nei prossimi cinque anni

Secondo il rapporto di Ericsson Mobility, la crescita del traffico dei dati mobile tra il 2013 e il 2019 crescerà ad un CAGR (tasso di crescita composto annuo) del 45 %.

La stessa ricerca stima che il traffico dati mobile nel 2019 sarà di 10 volte quello attuale. La vostra azienda deve tener conto di questa crescita veloce e esplosiva, per non restar indietro rispetto ai propri concorrenti.

4. I video rappresentano il 53% del traffico mobile

Entro il 2018 inoltre i video rappresenteranno il 69 % di tutto il traffico mobile, contro il 53 % nel 2013. L’anno scorso , gli utenti hanno guardato circa due ore di video al mese sui loro telefoni cellulari secondo il report annuale di Cisco.

Dunque i video sono attualmente una delle migliori pubblicità che la vostra azienda può adottare. Con la giusta strategia, un video mobile ha un forte ROI che può produrre risultati a lungo termine. Se finora vi siete concentrati su discorsi quali viralità e non convenzionalità per i vostri video,ora sapete che questo non è più sufficiente: vi serve il giusto canale, dovete pensare al Mobile Marketing.

5. Gli utenti di Facebook si collegano soprattutto via mobile

A dirlo è proprio Facebook, che ha recentemente riferito che ha un miliardo di utenti mensili attivi sulle sue applicazioni mobili, nonché 200 milioni di utenti mensili attivi su Instagram.

La grande rete di Facebook è dunque un potente canale per raggiungere i vostri clienti anche attraverso i loro mobile device. Non dimentichiamo inoltre che il noto social network vi permette anche di targettizzare i vostri potenziali clienti.

Ricordiamo inoltre le più recenti novità introdotte da Facebook proprio a favore degli sviluppatori di applicazioni, che disegnano un futuro sempre più “Facebook-centrico”.

6. Il mobile couponing è una tendenza in crescita

Secondo le previsioni, nel 2014 uno su quattro utenti di telefonia mobile sceglierà di riscattare un coupon tramite un dispositivo mobile. Secondo eMarketer, il numero di utenti di smartphone che scarica coupon promozionali è aumentato del 66 % dal 2012 e continua a crescere anno su anno.

Un maggiore utilizzo di smartphone e tablet ha reso i coupon e le offerte on-the -go più convenienti per quei consumatori che sono alla ricerca di promozioni provenienti dai loro marchi preferiti.

Una delle migliori opportunità che i coupon mobili fornisce per la vostra azienda è il fatto che in questo modo potete conquistarli proprio mentre stanno già visitando il vostro sito e potete così incentivarli all’acquisto prima che lo facciano i vostri competitors.

Infine , la pubblicità con i coupon vi permette di ottenere una maggiore visibilità per le vostre campagne.

7. La maggior parte delle ricerche mobile comporta un’azione immediata

Secondo iAcquire , il 70 % delle ricerche mobile porta l’utente a compiere un’azione su un sito web entro un’ora da quando la ricerca è stata condotta. Lo studio suggerisce che gli utenti mobili che fanno le ricerche sono più motivati ​​a intraprendere azioni immediate rispetto a quando compiono la ricerca da desktop.

Questa ricerca sottolinea quanto sia importante per la vostra organizzazione avere un sito web mobile o almeno con design responsive così da assicurarvi che l’utente che arriva sul vostro sito non sia demotivato dalle difficoltà di navigazione. E questo è importante anche nel momento in cui quel utente sta cercando ad esempio di localizzare i vostri retail più vicini.  In secondo luogo, la ricerca vi ricorda che l’efficacia della vostra pubblicità mobile è subito verificabile.

Inoltre ci sono meno distrazioni su uno schermo mobile, quindi alcune azioni di marketing intraprese su un dispositivo mobile ottengono più attenzione da parte dell’utente mobile di quanto non accade su un computer desktop o portatile.

 

Bene, questa piccola carrellata di statistiche è finita. Quali avete trovato più sorprendente e quale vi sembra più utile per il vostro marketing? Fatecelo sapere nei commenti ;-)

ARTICOLI CORRELATI

Responsive design: adattare il sito allo schermo e all’utente

Come migliorare la propria strategia di Mobile Marketing

eCommerce: il mobile è la nuova sfida per aumentare le vendite

I consumatori digitali sempre più mobili, sempre più social

I falsi miti delle strategie di mobile marketing

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?

Commenta

adv
Corso Online in Marketing Turistico