WhatsApp è ufficialmente di Facebook [BREAKING NEWS]

Mark Zuckerberg annuncia ufficialmente che Facebook ha comprato Whatsapp per 19 miliardi di dollari

WhatsApp è ufficialmente di Facebook [BREAKING NEWS]

La notizia sta facendo il giro della rete, dopo l’annuncio di Mark Zuckerberg sul suo profilo personale è ufficiale: Facebook ha acquistato Whatsapp per 19 miliardi di dollari.

Il fondatore del colosso social si dice entusiasta di annunciare questa loro decisione e tiene a specificare che l’intero team di WhatsApp si unirà a quello di Facebook. Una grande famiglia che vede al suo interno altri grandi membri tra cui Instagram, acquisita nel 2012 per una cifra circa 18 volte inferiore a quella di investita per uno dei più conosciuti ed utilizzati servizi di messaggistica mobile.

La missione di Mark

WhatsApp è ufficialmente di Facebook [BREAKING NEWS]

La nostra missione” scrive Zuckerberg “è rendere il mondo più aperto e connesso. Offriamo dei servizi che aiutano le persone a condividere qualsiasi tipo di contenuto con qualsiasi gruppo. WhatsApp ci aiuterà a fare questo continuando a sviluppare un servizio che la gente di tutto il mondo ama usare quotidianamente“.

WhatsApp viene utilizzata da più di 450 milioni di persone e le stime sono in costante crescita, considerando che sono l’incirca 1 milione i nuovi utenti che ogni giorno decidono di utilizzare questo servizio di messaggistica istantanea da mobile.

Facebook integrerà WhatsApp nei suoi servizi di chat e di messaggistica già esistenti, come Messenger, per fornire nuovi strumenti per gli utenti.

…e WeChat?

WhatsApp è ufficialmente di Facebook [BREAKING NEWS]

WhatsApp sembra resistere a qualsiasi tipo di concorrente. Neanche ChatOn è riuscito nell’impresa di superare questa famosa vignetta verde, costantemente in pole position in nella classifica dei download per Android e iOS. Per qualche tempo, si guardava con interesse e curiosità al nuovo servizio di messaggistica mobile, WeChat, supportato fin da subito anche dai grandi personaggi dello sport e dello spettacolo tuttavia, dopo questo nuovo colpo di frusta, WhatsApp sembra che stia riguadagnando terreno, ma questa volta le briglie del carro le stringe Facebook.