Facebook Paper, guida all'app del momento

Abbiamo provato per voi Facebook Paper, l'applicazione più desiderata del momento. Tante le nuove funzionalità e soprattutto grande spazio all'estetica e alla fruizione dei contenuti.

facebook paper

Si tratta di una delle app più attese dagli utenti Italiani e, senza dubbio, una delle più interessanti rilasciate sullo store negli ultimi mesi: è Facebook Paper, l’ultima nata in casa Zuckerberg. Un’applicazione che porta in dote fruibilità, focus sui contenuti e la promessa del “giornale più personalizzato al mondo”.

La prima cosa che salta all’occhio in una prova “sul campo” è il design: Facebook Paper ha una grafica che si sposa perfettamente con lo stile di iOs7, e lo notiamo immediatamente nella fase di installazione.

Installazione e Set-up

Ci accoglie un breve video introduttivo a schermo pieno, ricco di immagini nitide che mostrano le funzioni principali dell’applicazione. Dopo, una voce guida ci conduce ad una veloce fase di set-up, terminata la quale siamo pronti a personalizzare il nostro Facebook Paper.

In questa prima fase possiamo scegliere di personalizzare i contenuti del nostro “giornale” scegliendo tra diverse categorie di notizie che, accanto a quelle del nostro news feed, andranno a popolare i contenuti fruibili.

“Tecnologia”, “Sport”, “Gossip”, sono solo alcune delle sezioni che è possibile inserire. Ovviamente, essendo l’applicazione disponibile solo negli USA, tutti i contenuti sono in lingua straniera: siamo curiosi di sapere quali fonti andranno a comporre queste sezioni nel nostro paese e come verrà fatta questa scelta editoriale molto delicata.

Paper

La schermata iniziale di Facebook Paper

Una volta personalizzati i contenuti, possiamo accedervi da una comoda schermata che si presenta divisa in due: la parte superiore è dedicata alle foto, che dominano la scena. Interessantissima la funzionalità che permette di visualizzare le immagini più grandi sfruttando l’accelerometro dell’iPhone. Direttamente in questa sezione sono poi accessibili le tre classiche icone di Facebook: richieste di amicizia, messaggi e notifiche.

Facebook

Il funzionamento dei messaggi, in Paper, sfrutta la stessa struttura grafica della precedente versione dell’applicazione di Facebook: le singole conversazioni sono in pop-up e possiamo chiuderle trascinandole verso il basso (l’attuale versione di Facebook ha collegato direttamente l’applicazione ufficiale a Facebook Messenger, lasciando questa funzionalità da parte).

Facebook Paper Chat

La parte inferiore, invece, è dedicata ai contenuti condivisi quali link, video o aggiornamenti di stato. Accedervi è semplicissimo: basta “trascinare” il contenuto in primo piano. Se si tratta di un link che conduce ad un sito esterno, questo verrà aperto con un simpatico effetto grafico che rievoca l’apertura di un “inserto” all’interno del quotidiano. Dalle opzioni è possibile selezionare anche l’“auto-play” per i video condivisi da YouTube e Vimeo.

Con un tocco verso il basso il contenuto verrà chiuso e torneremo al post originario. Da qui sarà possibile scorrere gli altri contenuti semplicemente swappando a destra o a sinistra. Interessantissima la funzione che consente, per ogni singolo contenuto, di essere ricondiviso con un solo click, condiviso in un nuovo post o addirittura salvato su Pocket per una lettura più comoda.

Facebook Paper

Mai come ora appare lampante il perché di tanta cura, da parte del team di Facebook, nell’elaborazione di un algoritmo che sia quanto più preciso possibile in merito ai nostri interessi. Facebook Paper è, infatti, una selezione di ciò che su Facebook amiamo di più. I nostri interessi a portata di click in ogni istante.

Creazione dei contenuti e nuove funzioni

Per quanto riguarda la creazione di contenuti, la scrittura dei post appare più accattivante (tanto lo spazio per scrivere e con poche frivolezze) e quando visualizziamo le interazioni c’è molto più “spazio” per i commenti, con i like che sono visibili con le immagini del profilo degli utenti che hanno espresso apprezzamento.

Facebook Paper Likes

Infine un giudizio estetico: Facebook Paper è davvero bella! Esteticamente gradevole, si sposa perfettamente nell’ambiente Apple ed è curata in ogni dettaglio (i giudizi rilasciati sullo store USA parlano da soli!).

Il rischio è certamente quello di una sovrapposizione tra Facebook Paper e l’applicazione classica. Infatti Paper consente l’accesso a tutte le funzioni dell’applicazione tradizionale, anzi ne aggiunge di inedite (come la funzione “leggi dopo” integrata con Pocket, Instapaper, Pinboard ed “Elenco di lettura Safari”) e rende tutto molto più omogeneo e funzionale per la struttura mobile.

Facebook Paper Save for Later

E’ verosimile che, una volta ottenuta la risposta positiva che ci si attende, Facebook lasci Paper come unica e sola app ufficiale accantonando l’attuale, ricca di bug e davvero poco gradevole una volta abituatisi a questa bella novità.

[yframe url=’http://www.youtube.com/watch?v=IhrbT9O6kW8′]

Come installarla

Purtroppo al momento Facebook Paper è disponibile solo nell’Apple store USA, ma vi sveliamo un semplicissimo trucco per provarlo in anteprima: dalla pagina principale dell’Apple Store (sezione “Primo Piano”) premete sul tasto “ID Apple: ‘mail’“. Scegliete l’opzione “Visualizza ID Apple” e, una volta inserita la password, modificate la voce relativa al “Paese” selezionando “USA”. Il consiglio, in questa fase, è di eliminare i dettagli sulla modalità di pagamento (perché non riconosciuti sullo store americano) e che non vi serviranno in quanto l’app è, ovviamente, gratuita.

A questo punto non vi resta che provarla e farci sapere nei commenti cosa ne pensate!