9 preziosi consigli per fare marketing low cost o gratis

Il marketing non è un lusso per pochi. Ecco come è possibile promuovere la propria Startup o Pmi in modo efficace anche con budget limitati


Avrete sicuramente notato in televisione il prolificare di spot riguardanti quelle che tutti credevano fossero poco più che startup agli esordi ma che a quanto pare riescono a permettersi passaggi anche abbastanza frequenti sul piccolo schermo.

Fenomeni come quello di Candy Crush Saga o Trivago sono casi isolati, per molti è impensabile l’idea di spendere così tanto per promuoversi. A loro sono dedicati questi 9 consigli su come fare marketing low cost, basati sulle esperienze di altrettanti giovani e promettenti imprenditori appartenenti allo Young Entrepreneur Council.

1 ) Puntare sui contenuti

I potenziali clienti possono trovarci grazie ai motori di ricerca, ma in assenza di buoni contenuti è difficile creare un interesse tale da fidelizzzare il cliente.

Secondo Bhavin Parikh CEO di Magoosh Test Prep una caratteristica fondamentale dei contenuti è che sono “sempreverdi”, un articolo può generare traffico anche a distanza di anni.

2 ) Networking

“Il networking è considerato a volte inutile, ma la rete mi ha dato il successo che ho oggi.”

Darrah Brustein fondatrice di Finance Whiz Kids invece, ci consiglia di puntare molto sul Networking. Eventi e conferenze , l’utilizzo LinkedIn per fare rete o riprendere il contatto con vecchi amici e colleghi, possono rivelarsi ottime occasioni per trovare nuovi clienti e stringere alleanze strategiche di business.

3 ) Biglietti da visita

I biglietti da visita sono spesso trascurati, soprattutto nel mondo tecnologico in cui molti stanno spingendo per passare al digitale. Ma il buon vecchio bigliettino ha sempre il suo fascino, e non solo.
Il CEO di Sparkhouse, Torrey Tayenak ha detto che grazie ai biglietti da visita ha ottenuto più risultati, la sua unica raccomandazione è quella di non pensare solo al risparmio.

4 ) Social Media

“La tecnica di marketing più efficace che ho usato è social media” , Kyle Clayton , fondatore di Jackrabbit Janitorial . Quindi via libera a Facebook, Twitter , LinkedIn: l’interazione con i clienti, la possibilità di fornire informazioni sulla propria azienda, non necessariamente focalizzandosi sulla vendita, permettono di trasmettere la vostra passione al cliente, che in caso di bisogno si rivolgerà a voi.

5 ) Inserire la propria mission nelle mail

Jordan Fliegel, fondatore e CEO di CoachUp, Inc ha fatto in modo che ogni mail spedita per conto della sua azienda contenga la mission aziendale all’interno della firma, un piccolo accorgimento che non costa nulla ma aiuta a dare visibilità al marchio.

6 ) “Chiamate a freddo”

“Ogni volta che mi viene chiesto come dare la spinta iniziale, torno sempre al mio testato e affermato metodo: prendere il telefono e chiamare le persone. Se si dispone di un grande prodotto, si deve prendere il telefono e chiamare tutti provando a venderlo. Dopo aver venduto abbastanza prodotto, si richiama per vedere come va e se hanno degli amici interessati.”

Liam Martin, co-fondatore di Staff.com

7 ) Sfruttare gli influencer

Piuttosto che tentare di stabilire una connessione generale con centinaia o migliaia di persone, è più rapido ed economico cercare di connettersi con le persone chiave che hanno influenza nel settore che ci interessa, gli influencer.

Jared Christopherson, CIO di Yellowhammer

8 ) Blog degli ospiti

Elizabeth Saunders, Founder & CEO at Real Life E ha scoperto che il ricorso al guest post può portare notevoli vantaggi: il blog guadagna con interventi di ottima qualità e l’azienda ottiene visibilità. Secondo ELizabeth, questo è il miglior mezzo per raccogliere iscrizioni alla newsletter, per vendere libri e trovare nuovi clienti.

 

 

9 ) Email marketing

Le persone leggono le loro mail. Per questo la prima cosa che Brett Farmiloe (Digital Marketing Auditor presso Markitor un’agenzia specializzata in marketing digitale) consiglia è quella di impostare una strategia di email marketing. Molte aziende offrono gratis piani che permettono di inviare fino a 12.000 mail al mese.

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?