Statwolf, l'analisi dei dati e la strategia crowdfunding

La data analyst secondo un nuovo punto di vista: l'analista dei dati da oggi vive (e lavora) nel nostro browser



Data analyst e market analyst costituiscono una professione molto ricercata, soprattutto nei paesi anglosassoni, il cui compito principale è il rilevamento e l’analisi dei dati di utenti e consumatori per utilizzarli in vastissimi campi di applicazione. Il lavoro dell’analista perciò è quello di selezionare e combinare i dati per trasformarli in informazioni.

La web analytics di conseguenza, di cui ci occupiamo oggi presentando il lavoro si Statwolf, è uno di questi campi di applicazione e ha ricadute importanti sul business dell’eCommerce, della Lead generation, dell’ Advertising o del Customer support.
Ecco perché allora oggi proveremo ad approfondire questa esperienza attraverso un nuovo punto di vista, adatto anche agli utenti senza esperienza di data mining che sono però interessati all’estrazione di conoscenza su uno specifico argomento.

Cosa fa Statwolf (che gli altri non fanno)

Lavoriamo alla strategia, alla comunicazione o all’integrazione dei processi aziendali? Molti professionisti e molte aziende si occupano come noi di enormi quantità di dati e a volte (troppo spesso) con poco senso su come estrarre informazioni vitali per la propria impresa. Ma non c’è un modo migliore? Sì. E sicuramente allora vi farà piacere scoprire questo nuovo servizio: StatWolf, un data analyst automatico in grado di capire che genere di dati stiamo osservando.

Detta in termini molto spiccioli, Statwolf riconosce l’informazione nascosta nei nostri dati e trova il modo migliore di estrarla e lavorarla con l’algoritmo che meglio si adatta al nostro caso, e alla fine ci presenta ciò che stavamo cercando, pronto per essere utilizzato al meglio ai fini del nostro lavoro, grazie anche alle opzioni di editing e personalizzazione grafica.

Statwolf è quindi un’analista di dati che vive nel nostro browser e permette agli utenti di caricare su fogli di calcolo i propri set di dati come testo, immagini o audio che vengono analizzati con l’assistenza di un “sistema di raccomandazione tecnica“, un motore in grado di interpretare e tradurre le esigenze anche del professionista non esperto in materia statistico-analitica.

Inoltre, abbiamo la possibilità di utilizzare una suite integrata di strumenti di editing per creare report, presentazioni, infografica e cruscotti personalizzati, perché la tecnologia alla base di questo approccio consente anche la creazione di documenti interattivi, come presentazioni con grafici cliccabili e molteplici funzionalità di drill-down.

Per dare un veloce sguardo al futuro, sono tre le sfide principali dello sviluppo di StatWolf: prima di tutto l’usabilità, per nascondere la complessità delle tecniche con un approccio “amichevole” alla piattaforma, poi la costruzione di una solida infrastruttura IT in cloud ed infine soddisfare un pubblico estremamente diversificato, dal biologo al giornalista. Ma per crescere Statwolf ha bisogno anche di qualcos’altro…

“Crowdfunding in progress!”

Adottando una strategia fundrasing, il team di StatWolf ha ideato una campagna di finanziamento per lo sviluppo del servizio, offrendolo a tutti coloro che vogliano contribuire a diffondere la sua iniziativa e vincere così un abbonamento a vita a Statwolf.

Il progetto della raccolta fondi è stato creato sulla piattaforma Indiegogo, su cui è appunto possibile contribuire con una donazione.

Manca ormai meno di un mese alla chiusura della campagna crowdfunding. Non lo volete gratis un analista personale dei vostri dati?

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?