La coda lunga di Gangnam Style e i suoi figli bastardi

L'improbabile coda lunga di un video musicale coreano che ha totalizzato oltre un miliardo e mezzo di views su YouTube

Recentemente sono venuto a conoscenza dell’esistenza di un’associazione segreta potentissima, più dura del sindacato dei ferrotranvieri, più influente degli Illuminati e più intrigante della Spectre di 007 : I Comprimari.

Presieduta da un gran consiglio di cui fanno parte Mauro Repetto, il tizio che saltella nei primi album degli 883, Taboo Nawasha, il famoso indiano dei Black Eyed Peas (che poi è messicano), Chewbacca, Luca Laurenti, Rei dell’uccello d’acqua di Nanto e Tales, la volpe a due code che fa da spalla a Sonic nell’omonimo videogioco.

Il Gran Maestro di questo oscuro organo di potere è ovviamente l’Architetto Mangoni, Showman e Musa ispiratrice degli “Elio e le Storie tese”  (perché pensate che lo chiamino architetto?).

La verità è che dietro ad ogni cantante, showman, supereroe e attore si cela sempre un membro di questa organizzazione, il cui scopo è favorire la longevità della figura del protagonista.

Recentemente a questa associazione si è aggiunto un nuovo membro, la cui forza dirompente è tale da aver conquistato, come di rado accade, un pubblico tutto suo: sto parlando di “Elevator Guy”.

Se non lo conoscete allora vivete su Marte, sto parlando del tipo che nel video Gangnam Style di Psy si esibisce per una manciata di secondi in un movimento pelvico, indossando un paio di pantaloncini corti e un cappello da cowboy.

Negli ultimi mesi si è scatenato un fenomeno di re-use in suo onore che ha pochi precedenti, a lui sono dedicate pagine Facebook (diverse), articoli su blog di mezzo mondo e ovviamente video di ogni genere, dai remix più impensabili, a comprensibili fenomeni di emulazione.

Ve ne riporto qui alcuni dei più significativi, il primo è un loop-remix della sua performance ripetuta per 10 ore, che ha totalizzato oltre 370.000 viste su YouTube, se lo guardate tutto con attenzione (e sopravvivete) potrete accedere a nuovi e inaspettati livelli di conoscenza, degli altri video non vi rivelo niente per non rovinarvi la visione.

Versione “mantra di 10 ore”

[yframe url=’http://www.youtube.com/watch?v=Ev6UsqYX-Z4′]

Versione Matrix

[yframe url=’http://www.youtube.com/watch?v=QAYBd5-6X7Y’]

 Versione Star Wars

[yframe url=’http://www.youtube.com/watch?v=GqJmP7PcaUw’]

Versione Shining

[yframe url=’http://www.youtube.com/watch?v=zPP5Bvtr2Dg’]

In conclusione vi dico che PSY fa una musica che non mi piace, mi affascina però la capacità di confezionamento e gestione di questo prodotto, in grado di creare una tale quantità di derivati: video giochi, applicazioni, parodie, tributi, flashmob e speculazioni varie; al punto che un tizio con un cappello da cowboy arriva a diventare un fenomeno web, semplicemente agitando il pube per qualche secondo nel suo video.

Voi che dite, ha senso tutto ciò, oppure sto delirando come al solito?

Jack ‘n Roll