Spotify arriva in Italia, oggi il lancio [BREAKING NEWS]

E' disponibile da oggi Spotify, il servizio di streaming musicale on demand. Perché Sanremo è Sanremo!

Spotify arriva in Italia, oggi il lancio

Spotify debutta oggi in Italia, si alza il sipario del Teatro Ariston di Sanremo e il sessantatreesimo Festival della Canzone Italiana quest’anno ha una marcia – anzi una nota, in più.
Una nota digitale, social e rivoluzionaria perchè questo è Spotify: un servizio di streaming on demand che permette di ascoltare, cercare e condividere la propria musica preferita.

Italia, Portogallo e Polonia portano a quota 20 la lista dei paesi dove è disponibile il servizio creato nel 2008 a Stoccolma da Daniel Ek e Martin Lorentzon con l’idea di combattere la pirateria musicale.
E 20 sono i milioni di brani attualmente disponibili (con un catalogo che varia da paese a paese), tutti ascoltabili in modo facile e del tutto legale, su desktop o in mobilità, online ma anche offline.

Spotify arriva in Italia, oggi il lancio

Il cuore di Spotify è la possibilità di cercare canzoni, album e artisti e organizzare la propria musica in playlist.
Non manca la dimensione social: è possibile condividere le proprie attività su Facebook, Twitter e Tumblr e scoprire che cosa stanno ascoltando i propri amici.
E non mancano le app, native o sviluppate per tutte le dimensioni di utilizzo: smartphone, tablet ma anche desktop (in stile Evernote); noi l’abbiamo già provato su iPhone e su PC (provate l’app desktop “Rolling Stone Recommends” 😉 ) voi che aspettate?
Per usare Spotify è necessario registrarsi su www.spotify.com/it (anche tramite il proprio account Facebook) e scegliere uno dei tre profili dell’offerta: Free (completamente gratuito, su desktop), Unlimited (€ 4,99/mese, privo di pubblicità, sempre su desktop) e Premium (€ 9,99/mese, su tutti i dispositivi, online e offline).

Spotify debutta in Italia con contenuti esclusivi: streaming in esclusiva per alcuni degli artisti in gara a Sanremo (Chiara, Max Gazzè, Marta sui Tubi, Il Cile, Annalisa) e accordi importanti sia con le principali major discografiche (EMI, Sony Music, Universal Music, Warner) che con alcune etichette discografiche indipendenti come Made in Etaly, Sugar e Pirames International.
Ma anche partner pubblicitari come Alfa Romeo, Disaronno, Beck’s, Redbull e Puma.

“Gli appassionati di musica potranno ora avere a disposizione tutto ciò che hanno sempre voluto, con un catalogo di oltre 20 milioni di brani, una delle più vaste librerie musicali on-demand al mondo, in maniera semplice e legale, al prezzo di un aperitivo al mese”.
Parola di Veronica Diquattro, Responsabile del mercato italiano di Spotify.
E noi un aperitivo l’abbiamo preso anche con lei, per farci raccontare il mondo di Spotify da vicino.
Curiosi? Restate sintonizzati su Ninja Marketing, è in arrivo l’intervista!