Facebook sta testando i promoted post anche per i profili personali

Continuano i test per permettere anche agli utenti di promuovere i propri contenuti

Da poche ore lo staff di sviluppatori Facebook è impegnato in un importante test sugli user statunitensi, che potranno promuovere i propri contenuti di aggiornamento al proprio network.

Come riportato dallo spazio ufficiale dedicato alle news, l’esperimento cominciato alcuni mesi fa in Nuova Zelanda permetterà dunque agli utenti di ‘balzare’ in testa al news feed, limitando il rischio di essere disperso dal ‘rumore’ degli altri contenuti pubblicati. Grazie all’opzione sarà inoltre possibile vedere qual è stato il miglioramento in termini di visibilità.

Aspettando che arrivi anche in Italia, cominciano già le ipotesi di risposta alle solite, fatidiche domande: chi sarà disposto a pagare per promuovere i propri aggiornamenti? In che modo Facebook pensa di collegare la novità con le attività di social media marketing delle aziende, e come riuscirà a superare le paure degli utenti di vedere la propria privacy limitarsi sempre di più?

In attesa di maggiori informazioni e nel caso non le aveste ancora lette, vi rimandiamo intanto alle altre recenti novità dal social network più famoso al mondo e alla nostra guida pratica su come sfruttare i promoted post per il Facebook Advertising. Enjoy 😉

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?