iPhone 5: a Bologna due ragazzi in coda due giorni prima

Due chiacchiere di notte con Luca e Riccardo in fila per l'iPhone 5 con due giorni di anticipo!

E’ una notte qualunque sotto le due Torri, nel capoluogo emiliano: la gente passa, Bologna è una città sempre viva, gli studenti sono tanti e le strade anche all’una e trenta sono popolate di ragazzi.

Per questo motivo nessuno sembra far caso ai due giovani seduti fuori dall’Apple Store in via Rizzoli, neanche al fatto che i due amici sono seduti su due comode sedie pieghevoli, hanno dei plaid con loro, un rifornimento di acqua e giocano con l’iPad. In fondo Bologna è una città eccentrica e i “personaggi” non mancano.

Ma alla fine i passanti intuiscono: i ragazzi sono lì in attesa dell’uscita dell’iPhone 5 che, attenzione, esce il 28 settembre, cioè tra ben 32 ore circa!

Sono Luca Molon e Riccardo Merlin, due ventenni arrivati da Padova che dalle 9 del mattino del 26  si sono “accampati” davanti allo store di Apple e che hanno subito conquistato la simpatia dei curiosi che si son fermati a far domande.

Due vip per caso

Io, in giro per caso dopo una normale serata al cinema, mi son fermata con un amico a scambiar due parole coi ragazzi e in pochi minuti si son fermati molti a chiacchierare e a tenere compagnia ai due amici, nonostante l’ora. Tutto sotto gli occhi divertiti e per nulla preoccupati della guardia all’interno dell’Apple Store che vigila proprio in previsione dell’uscita dell’iPhone 5.

La prima domanda spontanea è “Ma non vi stanca tutto ciò?”: Riccardo ha la battuta pronta “Ti dirò: è quasi rilassante!”. Il ragazzo mi spiega che fa il commesso in un centro commerciale e che stare lì è quasi meglio del pensiero di dover andare a lavorare il giorno dopo! Si è concesso una pausa che ritiene più che meritata e la trascorre con il suo amico in questa strana avventura.

Ovviamente le discussioni più divertenti nascono con l’arrivo di alcuni ragazzi che si siedono accanto a Luca e Riccardo decisi a trascorrere un po’ di tempo con loro: “Ma non sarà meglio Samsung?”, “Ma comprerete o darete solo un’occhiata?”, “Il 4G non è un pò presto per l’Italia?”.

I due padovani non hanno dubbi: sì, compreranno l’iPhone 5 e son venuti apposta all’Apple Store perché non vogliono comprarlo con il canone con qualche operatore telefonico. Non è il loro primo iDevice: hanno iPhone 4S e iPad e non vogliono perdersi l’ultimo melafonino.

Riccardo pensa addirittura che possa essere l’ultimo modello di iPhone: in fondo non ha molto torto a pensarlo, la serie potrebbe chiudersi con questo modello e ci vorrà un po’ prima che da Cupertino esca un nuovo smartphone, in considerazione anche di un possibile assestamento organizzativo dovuto alle proteste in Cina alla Foxconn.

I due ragazzi hanno anche già deciso per il modello più costos0, sperano cioè di acquistare il 64 giga.

Apple è una filosofia

E’ quello che continuano a dire i due ragazzi: Apple è una filosofia.

Nonostante il loro gesto sia quantomeno curioso e nonostante i commenti di  un gruppo di passanti poco gentili, che li prendono in giro per questo, i due ragazzi dimostrano molta auto-ironia e quella simpatia che conquista persino i poliziotti che si fermano preoccupati più per la guardia costretta alla notte dentro il negozio che per loro che la trascorreranno per strada!

Da esperti del mondo Apple aiutano anche delle giovani donzelle – c’era da immaginarselo – che di notte (!) si fermano davanti all’Apple Store per chiedere una consulenza sul loro iPhone: lascio lì i due giovani mentre con una forcina per capelli armeggiano con l’iPhone di una delle ragazze come dei veri MacGyver!

Prima che vi lanciate in commenti su questi due ragazzi e sull’eterna guerra Apple vs Samsung, lasciatemi dire la mia: saranno pur fanatici (chiamiamoli così), ma simpatici come sono non c’è da escludere che torneranno a casa con qualche amico in più e con qualcosa di più dell’iPhone 5 da raccontare.

A noi Ninja non resta altro invece che aspettare i risultati concreti, i numeri relativi alle vendite di iPhone 5: questa di stasera sarà forse un’istantanea di quello che succederà nei prossimi giorni? Vedremo :)