Nielsen Social Media Report: ecco come ci siamo evoluti [RICERCA]

Il nuovo report Nielsen: informazioni, curiosità e trend dal mondo social

La diffusione dei social media, lo ripetiamo sempre più spesso, è un fenomeno importante e in rapida ascesa. Blog, social network ed altre piattaforme vengono continuamente creati e utilizzati, tanto che il SM guru Eric Qualman ha recentemente parlato di Socialnomics, scrivendo le sue tesi in un manuale recensito da Ninja Marketing poche settimane fa.

Non è un caso dunque se i report e le analisi sull’argomento si sono moltiplicati: dopo quello sullo stato dell’industry 2011 (di cui vi avevamo parlato in un recente post), Nielsen ha appena pubblicato un rapporto relativo all’evoluzione dei social media in USA alla fine del 2011, aggiungendo anche alcuni dati di interesse mondiale.

I principali risultati

Il tempo su internet degli utenti statunitensi è dedicato per la maggior parte dall’utilizzo dei social network e dei blog (22,5% del tempo totale trascorso online), più del doppio della seconda e terza categoria (rispettivamente giochi online al 9,8%, email al 7,6%).

Le donne risultano le più assidue “consumatrici” di social network e blog; le eccezioni sono in questo caso rappresentate da LinkedIn e Wikia, maggiormente utilizzati dagli uomini; in generale, gli utilizzatori più attivi sono concentrati soprattutto nella fascia di età 18-34 anni. Un bel caso riportato nel report è quello di Tumblr, di cui avevamo già riferito il sorpasso nei confronti di WordPress e che è cresciuto molto negli Stati Uniti negli ultimi 2 anni, tanto da diventare l’ottavo sito di social networking per grandezza.

Ecco qualche dato generale: tra questi spicca sempre più Facebook, il social network diventato nell’immaginario USA (e non solo) sinonimo dell’intero mondo web.

Per molti inoltre (almeno 2 social media addicted su 5), gli strumenti preferiti per accedere ai social sono diventati quelli appartenenti al mondo mobile, grazie soprattutto alle app.

Infine, alcuni dati sull’utilizzo dei social per fini commerciali: l’analisi rivela come il 60% degli utenti ha fatto almeno una recensione/menzione a un prodotto/servizio utilizzati. Le piattaforme 2.0 si stanno sempre più rivelando potenti strumenti di social media sponsorship, anche grazie alla credibilità delle recensioni peer-to-peer.

La diffusione dei social network nel mondo

La parte finale del report si concentra sull’uso dei social network nel mondo, in cui l’Italia si posiziona come quinto mercato globale sorpassata solo da Australia, Brasile, Francia e Germania.

Questi dati possono essere incrociati con quelli più specifici dell’infografica riportata da Mashable, che mostra e quantifica le ‘preferenze’ delle popolazioni mondiali per le diverse piattaforme. In altre parole, come il mondo utilizza i social.

Conclusioni

Tutti i dati e le informazioni non fanno che sottolineare un fatto: i social media sono sempre meno una moda e sempre più una realtà ben strutturata e che produce valore. Wikinomics, Socialnomics: far finta di nulla non solo è inutile, ma può anche far perdere importanti occasioni!

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?