UPDATE: [Breaking News] Facebook introduce i tag nei commenti

Qualcuno pochi mesi fa diceva che a Facebook, per essere perfetto, mancavano solo il “Non mi piace” e il tag nei commenti.

Beh, sembra che Mark Zuckerberg ambisca proprio alla perfezione perché proprio da oggi è possibile taggare i propri amici anche sui commenti!

Inoltre nei commenti all’interno di un gruppo è possibile taggare anche gli altri membri del gruppo anche se non sono “amici”. Con il tag c’è una regolare notifica su Facebook e tramite e-mail (se attiva), senza spam selvaggio in bacheca.

La direzione non poteva che essere questa, vista anche la crescente importanza data ai commenti con l’update del Real Time Analytics for Social Plugins 😉

E voi cosa ne pensate di questa new entry tra le infinite funzionalità di facebook?

[AGGIORNAMENTO]

Ulteriori modifiche per i commenti

Gli esperimenti di Mark Zuckemberg proseguono.
Facebook, infatti, sta testando alcune nuove funzioni. Innanzitutto, come avrete forse notato, ora è sufficiente premere il tasto invio per fare un commento, come del resto accade anche nei gruppi e nei messaggi di posta con la nuova inbox. Questa nuova funzionalità, inoltre, permette di modificare un commento nel caso sia stato postato troppo velocemente. Anche se quest’ultima attualmente non è attiva per tutti gli utenti, possiamo notare la somiglianza con Friendfeed, che in questo momento risulta essere l’unico altro social (almeno tra quelli più conosciuti) a permettere di modificare un commento, come anche uno status, senza doverlo necessariamente eliminare e riscrivere.

Aggiornamenti di status memorabili

Infine, una novità di questa mattina. Ora sulla destra appaiono gli “aggiornamenti di status memorabili”. Sostanzialmente sembrano quelle che a dicembre erano comparse per pochissimo tempo come “memorable stories”, che poi si sono riviste a gennaio, per poi sparire definitivamente. Ora sono apparse con l’etichetta di “aggiornamenti di status memorabili” e si riferiscono agli status dei nostri amici che Facebook, non sappiamo ancora in base a quali criteri, giudica “memorabili”.
Non ci resta che aspettare e vedere come continueranno questi test e, soprattutto, cosa Facebook sceglierà come funzioni definitive.

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?