Groupon entra nell'hyperlocal con JiWire

Massimo Sommella

Managing Editor @ Ninja Marketing

Dopo il No all’acquisizione da parte di Google (che aveva offerto ben 6 miliardi di dollari), il colosso mondiale del deal-of-the-day online Groupon, ad oggi presente in oltre 15 paesi e con 35 milioni di utenti registrati, sta per lanciare in questi giorni la sua prima campagna pubblicitaria ideata appositamente per il mobile.

La campagna nasce da una partnership con JiWire, compagnia che ha creato la popolarissima App Wi-Fi Finder, che aiuta a trovare connessioni wireless libere o a pagamento in qualsiasi punto del mondo in cui ci troviamo attraverso mappe fornite da Google Maps (si può quindi definire una mashup).  L’applicazione permette di individuare attraverso iPhone e iPad, le reti Wi-Fi pubbliche più vicine, da quelle dei bar a quelle degli aeroporti.

L’idea è quella di sfruttare la possibilità di JiWire di individuare precisamente dove si trovino gli utenti che accedono dai loro dipositivi mobile al network, in modo da inserire all’interno dell’app Wi-Fi Finder delle offerte specifiche di Groupon. Si tratta quindi di passare da offerte relative alla propria città (local), ad offerte relative al proprio quartiere (hyperlocal) e soprattutto al particolare momento della giornata (ad esempio un’offerta di un ristorante nelle vicinanze, poco prima dell’ora di pranzo).

Questa partnership rientra nel progetto “Groupon Everywhere”, alla base della strategia futura della compagnia per restare sempre al passo con i concorrenti attuali e potenziali. In questi giorni inoltre, Google ha annunciato il lancio di un proprio servizio di commercio geolocalizzato e voucher promozionali online per ora in fase di test. Il nome del servizio?Ovviamente Google Offers.

Trovato qui.