Seppukoo, ovvero il suicidio digitale di un profilo facebook

Seppukoo, ovvero il suicidio digitale di un profilo facebook

Il seppuku è la definizione giapponese per un rituale di suicidio in uso fra i samurai, quello che spesso viene banalmente accomunato, in Occidente, all’harakiri.

Il sito Seppukoo.com porta il rituale suicida nel mondo del web 2.0, mettendo a disposizione una soluzione estrema per chi è stanco di Facebook, dell’invasione della privacy e di tutte le altre situazioni sgradevoli che vengono in mente quando si parla del social network che più degli altri ha cambiato il nostro modo di coltivare (e subire) le relazioni.

Il concetto di base è molto semplice. Basta collegarsi al sito, inserire le proprie credenziali di accesso a Facebook, customizzare la propria “memorial page” che sostituirà il vostro profilo e scegliere un ultimo messaggio da inviare ai proprio (ex) contatti. Una volta fatta partire la procedura, Seppukoo invierà il vostro messaggio d’addio a tutti i vostri amici e creerà la vostra memorial page.

Ma non è fintia qui, perchè da quel momento inizia la gara! Per ogni vostro amico che, folgorato sulla via del suicidio digitale, decide di seguire le vostre orme, accumulerete dei punti che vi faranno avanzare nel Seppukoo Rank in una gara al titolo di Jim Jones dell’era dei social network.

In realtà il tutto è molto meno estremo di quanto sembri, in quanto il profilo viene solo disattivato e basta effettuare di nuovo il login su Facebook per ritornare a giocare a Farmville e taggare foto come se nulla fosse accaduto. Ma se siete curiosi di sapere come reagirebbero i vostri amici al vostro decesso virtuale, Seppukoo ve ne offre la possibilità.

Come abbiamo già fatto notare in passato pare che anche i social network debbano prima o poi confrontarsi con la morte, reale o virtuale che sia…