Guerrilla marketing in-store per l’Unicef

Guerrilla marketing in-store per l’Unicef
Il guerrilla marketing aiuta sempre più spesso il sociale.

Stavolta, protagonista è la nota catena di negozi di abbigliamento C&A, con una campagna di guerrilla marketing realizzata da Publicis Belgio a supporto dell’Unicef .

C&A ha infatti deciso di aiutare i bambini rimasti senza tetto dopo il terribile terremoto in Pakistan dello scorso ottobre, appendendo, sugli espositori situati all’interno dei propri negozi, abiti che di certo non passano inosservati.

Perché? Guardate le immagini: si tratta di magliette e pantaloni realizzati con la carta di giornale di quotidiani pakistani!

Sul cartellino, al posto di prezzo e taglia, il messaggio:
“E’ questa l’unica cosa che i bambini del Pakistan indosseranno questo inverno? Lascia un regalo per loro alla cassa”.

Che dire, una campagna innovativa, impattante e a basso costo…

Guerrilla marketing in-store per l’Unicef