Logo Ninja

Diventa free member

Vuoi leggere questo articolo e le altre notizie e approfondimenti su Ninja? Allora registrati e diventa un membro free. Riceverai Breaking News, Marketing Insight, Podcast, Tips&Tricks e tanto altro. Che aspetti? Tieniti aggiornato con Ninja.
Accedi con:
Oppure
Logo Ninja

Diventa free member

Vuoi leggere questo articolo e le altre notizie e approfondimenti su Ninja? Allora lascia semplicemente nome e mail e diventa un membro free. Riceverai Breaking News, Marketing Insight, Podcast, Tips&Tricks e tanto altro. Che aspetti? Tieniti aggiornato con Ninja.

Week in Social

Week in Social: Facebook investe su gruppi e fake news, mentre Twitter rilancia le liste

Tutte le ultime novità dal mondo dei social che devi assolutamente conoscere

Valentina De Felice 

Social media strategist I Content editor

Scopri la formula vincente Social Media Factory Special Digital Edition: Master + Laboratorio Pratico Online con Project Work by Ceres, acquisisci strategie, tecniche e strumenti per lavorare nel Social Media Marketing in 60 Ore Online e ti metti alla prova con un percorso pratico online progettato in collaborazione con Ceres.

Bentornato alla nostra Week in Social. Se anche tu, come noi, in questi giorni hai un gran da fare, tra regali dell’ultima ora e lavoro in sospeso da chiudere entro lunedì, avrai di certo avuto poco tempo per informarti sulle ultime novità social.

Non possiamo aiutarti a incartare i regali, a organizzare il cenone della vigilia, né a completare un lavoro impellente, ma se hai bisogno di aggiornarti, questo è il posto giusto. Mettiti comodo, e goditi la nostra Week in Social!

Instagram combatte bullismo e fake news

Ricordi la notizia di qualche settimana fa, in cui ti informavamo che Instagram stava lavorando a un nuovo pop-up prompt che permetteva all’intelligenza artificiale interna alla piattaforma di identificare e segnalare messaggi potenzialmente offensivi? Beh, pare che la sperimentazione delle ultime settimane stia producendo effetti positivi, quindi la piattaforma investirà ulteriormente su pratiche antibullismo.

Non possiamo che appoggiare questa mossa. Le parole sono importanti. Online come offline. E a proposito di questo, Instagram continua anche la sua lotta alla fake news, per ridurne la diffusione, come spiegato in una nota ufficiale.

Questa settimana l'azienda ha anche lanciato ufficialmente un nuovo Layout mode per le Stories, che consentirà di condividere foto multiple. Guarda qui l’anteprima.

Facebook, tra lotta alle fake news e apertura di Brand Collabs Manager ai creators di Instagram

Cambieranno le regole per accedere ai gruppi. Si tratta di una decisione presa per semplificare il processo e avere maggiore controllo sugli accessi.

In pratica, attraverso una serie di domande, Facebook sarà in grado di valutare se dietro alla richiesta di adesione a un gruppo c’è una persona reale oppure no.

Non sappiamo dire con certezza se sia una buona o una cattiva notizia. Ma di certo l’uso dei gruppi su Facebook sta aumentando e maggiori livelli di controllo dovrebbero facilitare agli admin la gestione di questi forum.


E sempre in tema fake news, Facebook sta lavorando a due feature. La prima è un nuovo programma che identificherà contenuti potenzialmenti falsi. Il lavoro verrà svolto da un team esterno a Facebook. Una bella misura. Ci chiediamo come mai la società abbia però deciso di non applicare le stresse restrizioni alle campagne politiche. Lo scopriremo.

La seconda feature a cui accennavamo, riguarda un nuovo corso di formazione, in collaborazione con Reuters, che desidera insegnare ai giornalisti come trattare informazioni che vengono manipolate dai media.

Cos’altro? Oltre alle Holiday Features che la piattaforma introdurrà alla app Messenger Kids, è delle ultime ore la notizia dell’apertura di Brand Collabs Manager ai creator di Instagram, finora aperto solo ai creator di Facebook.

In pratica, gli IG creatos saranno in grado di condividere approfondimenti e coinvolgere brand e partner. Le novità per i creator non si fermano qui, dichiara Facebook. Il 2020 porterà tante novità.

Twitter rilancia le liste

Questa settimana Twitter ha aggiunto due nuove funzionalità. Riguardano entrambe le liste.

Si, lo sappiamo che non le usi! Anche Twitter lo sa, per questo ha deciso di investire sullo strumento. Ci prova dando la possibilità di personalizzare le liste con colori, titoli e link, e suggerendo agli utenti le persone che potrebbero includere nelle proprie liste. Tentar non nuoce.

LinkedIn investe sui gruppi

Ti stiamo per svelare le novità che LinkedIn applicherà ai gruppi nel 2020. Pronto?

  • Moderate New Posts: LinkedIn darà finalmente agli amministratori dei gruppi la possibilità di attivare un'opzione per rivedere tutti i post prima che vadano online nel gruppo.
  • New Invitation Setting: gli amministratori dei gruppi potranno consentire o impedire ai membri di invitare altre connessioni all’interno del gruppo, fornendo un maggiore controllo sui potenziali nuovi membri.
  • Filter Members: gli amministratori avranno anche più opzioni per targetizzare i membri, con filtri di ricerca come "Posizione", "Settore", "Azienda" o "Scuola".
  • Delete All Posts: gli admin saranno in grado di eliminare tutti i post di un membro selezionato.
  • Block Member from Comment: gli amministratori potranno bloccare i membri a partire da un commento, rendendo più semplice la gestione di spam e messaggi spazzatura.
  • Search for Content: nuove opzioni di ricerca, che consentiranno ai membri di trovare commenti e contenuti in base a determinate parole chiave.
  • Share Groups: nuove opzioni per condividere i gruppi nel feed di LinkedIn e nei messaggi privati.
  • Admin Recommendations: i membri dei gruppi saranno anche in grado di trovare post di gruppo che sono stati consigliati dagli amministratori.
  • Refined Notifications: LinkedIn sta anche migliorando le notifiche all’interno dei gruppi per fare in modo che i membri vengano informati dei post di gruppo più rilevanti.

Ok, diciamolo. Nessuna di queste novità rivoluzionerà il modo in cui usiamo LinkedIn. Ma aprono una parentesi su uno strumento da tenere d'occhio, l’anno prossimo.

Snapchat punta sull‘AR

Ci è voluto un po' di tempo, ma Snapchat sta lanciando "Snapchat Scan", che consentirà agli utenti di "scansionare" il logo di un brand, per sbloccare una serie di esperienze in AR.


L'opzione è stata elogiata come un uso innovativo degli strumenti AR di Snapchat, ma in realtà, Snap lavora a questo da tempo. Gli Spectacles ti ricordano qualcosa?
Chissà quali altri investimenti farà la piattaforma nei prossimi mesi.

La Week in Social si chiude qui. Ti aspettiamo nel 2020 con tantissimi aggiornamenti dal mondo dei social.

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?

È delle ultime ore la notizia dell’apertura di Brand Collabs Manager ai creator di Instagram. Gli IG creator potranno condividere approfondimenti, coinvolgere brand e partner.

Ninja Magazine è una testata registrata presso il Tribunale di Salerno n. 14/08 - Codice ISSN 2704-6656
Editore: Ninja Marketing Srl, via Irno 11, 84135 Salerno (SA), Italia - P.IVA 04330590656.
© Ninja Marketing è un marchio registrato, tutti i diritti sono riservati
Puoi ripubblicare i contenuti citando e linkando la fonte nel rispetto della Licenza Creative Commons
PRIVACY POLICY, CONDIZIONI D’USO E COOKIE POLICY