Case study

Come mantenere la calma parlando in pubblico? Il discorso di Madre Teresa di Calcutta sulla fame nel mondo

Alcune lezioni che possiamo imparare dalle parole e dai gesti di una piccola e tenace donna

Marcella Formenti 

Speaker professionista

Tecniche vocali e narrative per docenti e manager. Scopri il Corso "Voice Training" di Ninja Academy, 3 ORE On Demand con Marcella Formenti.

Premio nobel per la pace nel ’79, tutti conoscono questa piccola tenace donna che non si è tirata indietro nemmeno di fronte alla malattia. Madre Teresa di Calcutta, al secolo Anjezë Gonxhe Bojaxhiu, per la Chiesa cattolica Santa Teresa di Calcutta.

Una donna che non ha tentennato di fronte ai potenti, tanto quanto alle migliaia di poveri incontrati. La sua fievole voce, determinata e pulita, è entrata nei cuori delle persone ed è rimasta scolpita nella storia come una lama lanciata e piantata nei cuori di tutti noi.

L’amore è la regola, questo il suo messaggio.

Il suo discorso ci insegna un'altra importante lezione di public speaking: se la nostra conoscenza di quello che vogliamo è chiara, il nostro animo sarà sereno, le nostre parole taglienti come diamanti.

Per parlare in pubblico è indispensabile essere sicuri di ciò che si dice e possedere la serenità in grado di trasmettere questa sicurezza anche a chi ci ascolta.

Quale è la differenza tra Madre Teresa di Calcutta e migliaia di altre suore come lei che ogni giorno combattono sul campo testimoni di atroci visioni. Madre Teresa ha una calma interiore che traspare in ogni suo gesto.

LEGGI ANCHE: Come parlare in pubblico senza paura? Il famoso discorso di Martin Luther King

L'attacco

Quasi tutti i suoi discorsi iniziano con un foglio che viene accantonato. Madre Teresa scriveva i suoi discorsi ma poi andava a braccio. La sua voce è limpida e profonda, il ritmo lento, il volume basso.

Madre Teresa non aveva tempo per studiare i suoi discorsi e spesso ripeteva quello che aveva già detto come un mantra, come una preghiera. E questo perché il suo obiettivo era di aprire le menti di chi ascoltava, e piantare il seme del amore nei loro cuori.

Le pause di Madre Teresa sono naturali ed efficaci, depositano i pensieri, semplici, fissano immagini crude.

Il discorso

Il suo discorso in questo caso è molto conciso e racconta un aneddoto.

Raccontare qualcosa di realmente accaduto serve per fare capire in modo inequivocabile quanto si sta dicendo. Raccontare di fatti realmente accaduti con testimoni è la cosa che più colpisce l’immaginario di chi ci ascolta.

L’audience riesce attraverso le parole a vedere quello che accade.

LEGGI ANCHE: Come parlare in pubblico restando sé stessi? Il primo discorso di Papa Francesco

Il corpo

Il corpo di Madre Teresa di Calcutta, ci risulta sempre un po’ accartocciato, chiuso nel suo fisico minuto. Eppure non è mai contratta, il suo corpo, ce lo racconta la sua voce limpida e spianata, è rilassato anche se piagato da fatica e vecchiaia.

Una sorpresa per tutti percepire tanta forza da un essere così piccolo e apparentemente fragile. La determinazione nella voce senza variazioni nella modulazione, i gesti lenti e misurati per non perdersi in fronzoli, per restituire una calma interiore incrollabile.

Questo riporta ad ognuno di noi inconsciamente un ricordo di materno, di protezione e accudimento. La voce dolce e calma rievoca le note calde e gravi sentite nella nostra infanzia, vibra con i nostri sentimenti antichi e ci proietta sul presente e ci inchioda alle nostre responsabilità.

La chiusura

Madre Teresa sorride e libera il suo respiro verso il suo messaggio finale che vuole dire a tutti noi che la fame nel nostro mondo non ha a che vedere con il cibo ma con la mancanza di amore.

Il suo sorriso invade lo schermo e la sua fievole voce, il suo respiro corto in soli brevissimi attimi ci racconta della sua fatica, della sua emozione, della sua paura che ha superato ogni ostacolo sfidando anche la morte.

3 consigli pratici per mostrarsi autorevoli

Quando si parla in pubblico, una delle difficoltà più grandi potrebbe rivelarsi quella di incontrare la fiducia del pubblico. Per dimostrare autorevolezza, ecco alcune lezioni che possiamo apprendere dal modo di parlare in pubblico di Madre Teresa:

  1. Usare degli aneddoti realmente accaduti, meglio se personali. Questo aiuta a dare concretezza al discorso.
  2. Misurare i gesti e le variazioni di ritmo nella voce per restituire un senso di tranquillità.
  3. Fare delle pause medie per far sedimentare i pensieri. I silenzi in molti casi comunicano tanto quanto le parole e sono utili a dare il tempo al pubblico di "digerire" quanto gli abbiamo comunicato, rendendolo più partecipe di quanto diremo in seguito.

L’audience riesce attraverso le parole a vedere quello che accade

Scritto da

Marcella Formenti 

Speaker professionista

Diplomata alla Scuola D'Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano, ha studiato con i docenti di voce delle maggiori accademie di recitazione conosciute: Ambra D’Amico, Renato G… continua

Condividi questo articolo


Amiamo ricevere i tuoi commenti a ideas@ninjamarketing.it

Vuoi ancora più Ninja Power?

Accedi gratuitamente a Marketing News, Viral Tips & Tricks, Business & Life Hacks ed entra in una community di oltre 50.000 professionisti.

La tua privacy è al sicuro. Non facciamo spam.
Registrandoti confermi di accettare la privacy policy