Insider

Elon Musk: i guai di Tesla? C’è un sabotatore in azienda

Il CEO e founder del società californiana invia una email ai lavoratori e parla di "sabotaggi vasti e dannosi" ad opera di un dipendente

Ritardi nella produzione, un veicolo in fiamme, licenziamenti e 5 mila auto da produrre entro giugno. Alla Tesla, la fabbrica di automobili di Elon Musk, non si respira un'aria serena. Secondo il CEO e founder della società i problemi sembrerebbero causa di un sabotaggio interno. Proprio così. L'amministratore delegato Elon Musk ha inviato ai suoi dipendenti una email nella quale accusa un dipendente di "sabotaggi vasti e dannosi". A riportarlo l'emittente televisiva statunitense CNBC. Il sabotaggio include modifiche al codice per il sistema operativo della società, con nomi utente falsi "e l'esportazione di grandi quantità di dati Tesla altamente sensibili a terzi sconosciuti", secondo l'email verificata e pubblicata integralmente da CNBC. Secondo Musk, il dipendente avrebbe attuato il sabotaggio perché "voleva una promozione che non ha ottenuto". "Tuttavia, potrebbe esserci di più in questa situazione di quanto non sembri, quindi le indagini proseguiranno in profondità questa settimana", ha aggiunto Musk.

LEGGI ANCHE: Con il nuovo aggiornamento le Tesla si guideranno da sole (e Musk ora parla di auto volanti)

tesla

L'incendio sospetto

I sospetti sono nati dopo diversi incendi che hanno riguardato proprio le Tesla, l’ultimo dei quali è avvenuto pochi giorni fa a Los Angeles, dove la Model S di Michael Morris, si è improvvisamente incendiata mentre stava circolando. Ecco, secondo Elon Musk il colpevole potrebbe essere un dipendente a cui è stata negata una promozione e che per vendetta avrebbe manomesso i codici di alcuni prodotti e diffuso dati sensibili all'esterno. Nel corso di questa settimana, le indagini verranno portate avanti, ma il fondatore di Tesla ha raccomandato i lavoratori di aprire occhi e orecchie e prestare il massimo dell’attenzione.

LEGGI ANCHE: La Boring Company di Elon Musk costruirà un tunnel super veloce a Chicago

Musk emails employees about 'extensive and damaging sabotage' from CNBC.

Molti vogliono Tesla

"Come saprete, ci sono molte organizzazioni che vogliono Tesla" ha scritto. In una seconda email, sempre pubblicata dalla CNBC, Musk ha detto anche che c'è stato un incendio nella linea di produzione dell'azienda, descrivendolo come "uno strano incidente difficile da spiegare". E per Musk l'incidente potrebbe essere stato deliberato.

Potenze esterne

"Ho bisogno di capire se agisce da solo o con altri all’interno di Tesla e se lavora con organizzazioni esterne - ha aggiunto - vi prego di essere estremamente vigili, in particolare nelle prossime settimane quando aumenteremo la produzione a 5.000 unità a settimana. Questo succede quando le potenze esterne hanno una forte motivazione di fermarci":

I guai di Tesla

Tesla sta attualmente affrontando problemi nella produzione della sua vettura Model 3. La berlina è la chiave degli sforzi della società per generare entrate necessarie a rimborsare e spingere lo sviluppo di altri veicoli elettrici. La produzione del Model 3 è iniziata a metà dello scorso anno. Tesla mira a produrre 5.000 auto a settimana entro la fine di giugno, rispetto al suo attuale tasso di 3.500 a settimana.

Vuoi ancora più Ninja Power?

Accedi gratuitamente a Marketing News, Viral Tips & Tricks, Business & Life Hacks ed entra in una community di oltre 50.000 professionisti.

La tua privacy è al sicuro. Non facciamo spam.
Registrandoti confermi di accettare la privacy policy