Insider

Russia vs Telegram: Dateci i codici dei server o blocchiamo tutto

L'app di messaggistica è basata a Berlino, ma è nata nel paese di Putin dove conta 100 milioni di utenti. Ecco i dettagli delle scontro

Mentre non è neanche minimamente lontana dal concludersi la vicenda che ha coinvolto i dati di 50 milioni di utenti, Facebook e la società Cambridge Analytica, oltre cortina si consuma uno scontro che ha per protagonisti le autorità russe e Telegram, il servizio di messaggistica fondato nel 2013 da Nikolai e Pavel Durov, a Leningrado. La startup, basata a Berlino, aveva ricevuto dall'FSB (il servizio segreto della Federazione Russa) l'ordine di consegnare dei codici dei server, il sospetto era che nei messaggi si nascondessero comunicazioni di terroristi di San Pietroburgo. Telegram aveva negato l'accesso, si era beccata una multa e aveva fatto ricorso alla Corte Suprema, che pochi giorni fa ha dato l'ultimatum: i codici devono essere consegnati entro 15 giorni, pena il blocco su tutto il territorio della Federazione Russia dell’app di messaggistica, che ha nel paese ha oltre 100 milioni di utenti. 

https://twitter.com/durov/status/976083990938517509

telegram

credits icoexaminer.com

Scontro

Richiesta respinta al mittente da Durov. "Le minacce di bloccare Telegram se non consegna i dati dei suoi utenti non porteranno frutti" ha scritto su Twitter, aggiungendo che la società si “batterà per la libertà e la privacy"."Riteniamo che l'ordine del FSB violi i diritti civili, presenteremo un ricorso", ha ribadito l'avvocato della compagnia.

Vuoi ancora più Ninja Power?

Accedi gratuitamente a Marketing News, Viral Tips & Tricks, Business & Life Hacks ed entra in una community di oltre 50.000 professionisti.

La tua privacy è al sicuro. Non facciamo spam.
Registrandoti confermi di accettare la privacy policy

Ninja Magazine è una testata registrata presso il Tribunale di Salerno n. 14/08 - P.IVA 04330590656.
© 2004 - 2018 Ninja Marketing Srl è un marchio registrato, tutti i diritti sono riservati
Puoi ripubblicare i contenuti citando e linkando la fonte nel rispetto della Licenza Creative Commons
PRIVACY POLICY, CONDIZIONI D’USO E COOKIE POLICY