Video

5 video perfetti per ogni tappa della customer journey

Dall'educativo al tutorial, dalla demo al testimonial, ecco come scegliere il contenuto video giusto per stimolare i tuoi potenziali clienti

Carol Frer 

Consultant @Carol Frer

Secondo una recente ricerca condotta dalla società americana di video Animoto, la quasi totalità delle persone sarebbe fortemente influenzata nelle proprie scelte di acquisto online dai contenuti video, per questo è bene considerare ogni fase della customer journey.

Se anche tu ti sei mai chiesto quale video usare quando, allora sei nel posto giusto. E se non te lo sei ancora chiesto, allora continua a leggere, probabilmente quest'articolo ti sarà ancora più utile!

Ma come modulare i contenuti video nella customer journey? Ecco cinque esempi perfetti da applicare subito!

1. La prima impressione è tutto: il video educativo

Durante la fase di considerazione iniziale, il focus principale è fare una buona prima impressione.

“C’è una sola occasione per fare una buona prima impressione”

La tipologia di video più adatta a questo scopo è il video educativo.

Questo tipo di video funziona bene perché il brand si mette nei panni dei consumatori e fornisce loro informazioni utili per risolvere il loro problema.

Nel prepararlo chiediti: questo video è in grado di rispondere a domande rilevanti per un’ampia gamma di persone (e non solo per i miei clienti)? Chi guarderà questo video trarrà vantaggio dalla sua visione? Riuscirà a imparare qualcosa di utile?

In questo caso il tuo brand svolgerà un ruolo di consulenza super partes, il focus non è quindi la promozione diretta del tuo brand, bensì rendere un servizio; così i tuoi interlocutori saranno più propensi a condividere il tuo video ed il tuo brand verrà percepito come esperto, fonte di informazioni funzionali e rilevanti, invogliando le persone a continuare a seguirti; non trattandosi inoltre di una mera promozione della tua marca le persone saranno inoltre propense a condividerlo con maggiore facilità.

Questo video di Home Depot è un buon esempio. Noterai che il branding è blando ed il contenuto informativo è utile per coloro che decideranno di acquistare presso il retailer, così come per coloro che decideranno di acquistare altrove.

Ricorda: pubblica i tuoi video sui social media, per favorirne la condivisione, mantieni il minutaggio breve e concludi con una call to action specifica, che in questa fase potrebbe essere ad esempio un invito a visitare il tuo sito internet.

2. Racconta il tuo brand con i video esplicativi

Una volta dimostrata la tua competenza nel settore, è il momento per fare bella mostra del tuo brand! Questa è l'opportunità per dimostrare come mai il tuo brand è “quello giusto”.

Una caratteristica fondamentale di questo tipo di video è la presenza dello storytelling, proprio come in questo video che vi riportiamo, in cui -è proprio il caso di dirlo- il brand è il vero e proprio eroe!

Ricorda: Utilizza uno stile memorabile e unico (come ad esempio cartoni animati, o un video in 360), ma assicurati che sia in linea con la visual identity del tuo brand.

3. La demo per approfondire le informazioni sui tuoi prodotti e servizi

Decision time. Questo è il momento cruciale in cui convincere i consumatori a scegliere te anziché uno dei tuoi competitor.

In questa fase è probabile che i consumatori siano più disponibili a investire più tempo per capire veramente come funzionano i tuoi prodotti e servizi, specialmente nel caso in cui l’investimento in denaro  loro richiesto fosse importante.

La demo è il tipo di video perfetto per questa fase conclusiva del percorso, e può anche durare diversi minuti, come nel caso di questa presentazione di  Jira:

4. Affidati ai testimonial per stimolare il trust

Si sa, le persone sono portate a credere ad altre persone, specialmente quelle che percepiscono essere simili a loro.

I testimonial sono risorse preziose per generare fiducia nei confronti del tuo prodotto o servizio, fanne tesoro! Studia il tuo potenziale target e accertati di selezionare un testimonial in cui il tuo potenziale cliente/consumatore si possa identificare facilmente.

A corto di idee? Dai un’occhiata a questo video della piattaforma di job search Glassdoor.

5."About" videos per rafforzare i legami e favorire il loyalty loop

Questi video rappresentano un altro modo brillante per generare fiducia nei confronti del tuo brand. Essenzialmente si tratta di “dietro le quinte” in cui vengono condivisi mission e modus operandi della tua azienda e spesso contengono un’intervista al CEO.

Funzionano bene perché umanizzano il tuo business creando empatia ed un senso di trasparenza e genuinità.

In questo bell’esempio di Hubspot vediamo i fondatori ripercorrere la mission aziendale, spiegare perché i clienti si rivolgono proprio a loro, ed infine elencano i loro principali risultati.

LEGGI ANCHE: 4 (nuovi) modi per promuovere i tuoi prodotti sui social media

Esperienze personalizzate per la customer journey

Uno studio recente di Bloomreach ha dimostrato come l’87% dei consumatori preferisca acquistare da brand in grado di fornire loro esperienze personalizzate e tailor made, appare quindi evidente come fornire loro informazioni utili durante il consumer journey sia una primo passo a cui nessun brand si può più sottrarre.

Che altro dire quindi se non: “Buona visione!”

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?

Il 96% delle persone è influenzato dai video nelle proprie decisioni di acquisto online

Vuoi ancora più Ninja Power?

Accedi gratuitamente a Marketing News, Viral Tips & Tricks, Business & Life Hacks ed entra in una community di oltre 50.000 professionisti.

La tua privacy è al sicuro. Non facciamo spam.
Registrandoti confermi di accettare la privacy policy

Ninja Magazine è una testata registrata presso il Tribunale di Salerno n. 14/08 - P.IVA 04330590656.
© 2004 - 2018 Ninja Marketing Srl è un marchio registrato, tutti i diritti sono riservati
Puoi ripubblicare i contenuti citando e linkando la fonte nel rispetto della Licenza Creative Commons
PRIVACY POLICY, CONDIZIONI D’USO E COOKIE POLICY