Scenari

Facebook: tutti i trend che ci aspettano nel 2018

Abbiamo provato a fare un check-up completo alla piattaforma di Mark Zuckerberg e, tra novità già implementate e annunciate, possiamo fornirvi alcune previsioni su ciò che ci aspetta il prossimo anno

Daniela Chiorboli
Daniela Chiorboli

Social Media Strategist @ IMILLE

Facebook Ads: da 0 a Ninja – Scopri le cose da fare subito per migliorare le tue campagne, iscriviti alla Free Masterclass Ninja Academy.

Manca molto poco alla fine del 2017, un anno che ha portato numerosi e diversi cambiamenti nell’utilizzo dei social media, soprattutto da parte di marketer esperti del settore. Se è ancora presto per tirare le somme di tutte le novità che sono state introdotte da gennaio fino ad oggi, è arrivato invece il momento di iniziare a fare alcune previsioni su quello che ci aspetta per il 2018.

Pur essendo Ninja siamo consapevoli di non possedere – purtroppo – una sfera di cristallo per prevedere il futuro, ma cercheremo di identificare per voi tre trend che prevediamo possano coinvolgere le principali piattaforme social nel corso del prossimo anno.

Iniziamo questa nostra “inchiesta” con la prima puntata dedicata al king dei social media: Facebook.

Facebook_2018e

Declino della portata organica delle fan page

A fronte dei più o meno inaspettati annunci delle ultime settimane, che sembrano anticipare un nuovo News Feed che separa i contenuti condivisi dagli amici da quelli pubblicati in organico dalle pagine brand, molti marketer si stanno ponendo la stessa domanda: quale sarà la sorte delle fan page che non utilizzano gli sponsored post?

Facebook_2018a

Dall’analisi di BuzzSumo, condotta su più di 800 milioni di post pubblicati su Facebook dalle pagine dei brand a livello globale tra il 2016 e il 2017, vediamo subito come la portata organica degli stessi ha subito un declino spaventoso già nei primi 6 mesi di quest’anno.

Indipendentemente da tutti i consigli che si possono dare ai brand per creare contenuti in grado di aumentare il livello di engagement, sembra che il suggerimento davvero utile sia solo uno: aumentare gli investimenti in sponsored post in modo da arrivare al proprio pubblico target.

LEGGI ANCHE: Il nuovo feed di Facebook ci obbligherà a fare contenuti migliori

Più Social Virtual Reality per tutti

La passione di Zuckerberg per la realtà virtuale iniziò nel 2014, quando acquistò per 2 miliardi di dollari la società Oculus VR. “Sono più impegnato che mai per il futuro della realtà virtuale” sono le parole del caro Mark, rivolte a una folla di programmatori informatici riuniti per l’edizione 2017 della conferenza annuale di Oculus Connect;“Una delle caratteristiche più potenti della VR è l’empatia. Il mio obiettivo è quello di mostrare come la VR può aiutarci a vedere cosa sta succedendo in diverse parti del mondo”.

Ed è per questo che Facebook si sta impegnando nel diffondere il più possibile la tecnologia VR, grazie ad esempio al nuovo visore di realtà virtuale “Oculus Go” – venduto ad un prezzo molto competitivo (solo 199$) – che arriverà nei negozi nei primi mesi del 2018.

Facebook_2018c

LEGGI ANCHE: Il manager Facebook rivela a Ninja tutte le novità per il 2018

Il CEO di Facebook ha espresso il desiderio di vedere, in un futuro prossimo, almeno 1 miliardo di persone utilizzare la VR sulla sua piattaforma. Se osserviamo le previsioni sulle vendite di device per la realtà virtuale, condivise da Business Insider Intelligence, possiamo proprio constatare che Mr. Zuckerberg ci ha visto lungo – come sempre d’altronde.

Da Social Network a piattaforma di eCommerce

Se l’imperativo di tutti – o quasi – i marketer è vendere, dal prossimo anno dovremo iniziare a considerare Facebook e Messenger come due vere e proprie piattaforme di e-commerce.

Nonostante Zuckerberg abbia ammesso che la monetizzazione di Messenger stia avvenendo un po’ lentamente per i suoi gusti, principalmente a causa della “diffidenza” da parte degli utenti nei confronti dei BOT, Mark vuole continuare su questo fronte e migliorare i servizi per il 2018. Un passo avanti è già stato fatto proprio il mese scorso, annunciando per gli utenti USA la possibilità di pagare tramite PayPal sull’app di messaggistica.

Facebook_2018b

Inoltre è degli ultimi giorni l’aggiornamento della piattaforma Facebook Messenger 2.0, che ha introdotto diverse novità: la più importante consiste in un plugin che permette agli utenti che navigano il sito web di un brand di avviare una chat con lo stesso direttamente su Messenger, senza uscire dalla piattaforma.

Facebook_2018

Infine, sembra riscontrare un grande successo Facebook Marketplace, utilizzato ormai da milioni di utenti in tutto il mondo. Attualmente aperto solo ai profili privati, la piattaforma starebbe testando nuove funzionalità a servizio dei marketers per permettere anche ai brand di vendere i loro prodotti all’interno del “mercatino” di Facebook.

Amazon & eBay devono cominciare ad aver paura?

LEGGI ANCHE: Come funziona Facebook Marketplace

La prossima piattaforma oggetto della nostra “inchiesta” sarà Instagram, nel frattempo condividi con noi le tue impressioni sulla nostra pagina Facebook, con un cinguettio su Twitter o nel gruppo Ninja di LinkedIn!