Life

È arrivato il momento di provare il campeggio urbano

Rimarrai stupito da quanto può essere bizzarro vivere una simile esperienza in città

Hai voglia di vivere nuove esperienze? Perché soggiornare nei soliti alberghi quando puoi accomodarti in una location mai provata prima? Campspace è una piattaforma in cui trovare inconsueti alloggi per gli amanti del camping, ma anche un’idea low-cost per i viaggiatori.

L’idea dietro questa startup olandese nasce nel 2016 per sfruttare lo spazio urbano con l’approccio di un campeggiatore curioso che voglia vivere la città con occhi nuovi.

Forse sei ancora in tempo per trascorrere una notte in modo alternativo andando ad Amsterdam la notte tra il 12 e 13 agosto quando avrà luogo il Camp The Night Amsterdam, il Festival del Campeggio Urbano.

Le opzioni di pernottamento sono diversificate e sicuramente introvabili altrove: una tenda sul prato dello Stadio Olimpico, una tenda in cartone su un terrazzo,  alcune installazioni di studenti della facoltà di Architettura come Stacking Sticks di Oscar Sanders o la Second Skin di Rob Sweere.
E’ arrivato il momento di provare il campeggio urbano
020

ngam-loat-nha-leu-cam-trai-da-ngoai-ky-quac-hinh-4

urban-camping

E queste sono solo alcune delle innumerevoli possibilità per vivere una notte o due fuori dall’ordinario!

Ma non finisce qui. Dimenticate ogni confort voi che entrate (o quasi): ogni alloggio ha le sue peculiarità ma non tutte hanno l’acqua calda, la doccia o l’elettricità. Sei pronto a vivere un’esperienza lontana dalle abitudini?

Chissà come si evolverà l’idea di Campspace: sarà un nuovo modo di approcciarsi al quotidiano rivalutando lo spazio e limitando lo spreco energetico o una geniale idea di marketing che darà vita ad infinite possibilità? Staremo a vedere.