Street Art

Gucci e street art: ecco la capsule collection con Coco Capitán

La collezione speciale è stata celebrata attraverso l'avvio di due nuove opere a Milano e New York

Gucci celebra un nuovo capitolo di Art Wall, prosegue il progetto del brand tra moda e street art. Il direttore creativo della maison Alessandro Michele ha rinnovato la partnership con l’artista Coco Capitán per lanciare una speciale capsule collection di abbigliamento e accessori, disponibile da fine luglio.

gucci

L’eclettismo romantico di Alessandro Michele incontra l’immaginario di Coco Capitán. La giovane artista spagnola ha reinterpretato il mondo Gucci con la sua arte. Una collaborazione annunciata durante la Settimana della Moda di Milano lo scorso febbraio.

gucci

Sulla passerella della FW 2017-2018 Coco aveva decorato due look, ma anche l’invito allo show e la t-shirt indossata dal direttore creativo. Il lancio della collezione avverrà online e in selezionate boutique a partire dalla fine di luglio.

La speciale collezione unisex

Gucci e Capitán hanno creato una collezione unisex che comprende zaini, marsupi, felpe con cappuccio e senza, T-shirt, maglie e cappotti, in svariate colorazioni. I capi sono usati come una tela su cui scrivere dei messaggi.

gucci

Alcuni articoli, come i lunghi cappotti ricamati, contengono gli slogan nella fodera interna.

gucci

Il progetto Art Wall di Gucci

Il lancio della linea speciale è preceduto da un nuovo capitolo di Art Wall: il progetto introdotto a New York lo scorso febbraio, che ha previsto anche la realizzazione del murales dell’illustratore Jayde Fish di San Francisco.

gucci

Si tratta di opere realizzate su enormi muri cittadini. La casa di moda già da qualche tempo ha preso in “gestione” una parete nel cuore di SoHo, a New York.
Situato in Lafayette Street, tra Prince e Sting, il muro è ampio oltre 230 metri quadrati e verrà decorato da artisti selezionati da Gucci per un periodo limitato.

gucci

La special capsule con Coco Capitán è stata celebrata con l’avvio di due nuove opere a New York e Milano. Il primo mostra il testo di Capitán “What are we going to do with all this future”.
Il secondo, situato nella zona vivace di Corso Garibaldi, mostra il messaggio “Common sense is not that common”.

gucci

Il big wall in Largo la Foppa a Milano

La precedente opera era stata creata da Angelica Hicks, come parte della serie Freaks and Geeks dell’artista.

gucci

Uno spazio di 176 mq che ospiterà vari progetti artistici fino alla fine dell’anno.

‘Make America chic again’, il motto di Angelica Hicks

Coco Capitán non è l’unica artista coinvolta dalla maison della doppia G. Anche Angelica Hicks, nota per aver fatto il verso allo slogan elettorale di Donald Trump con il suo “Make America chic again”, sta collaborando con Gucci.

L’artista scoperta su Instagram dal direttore creativo Michele partecipa al progetto mescolando arte e icone fashion. Il suo contributo è fatto di disegni, illustrazioni e animazioni che giocano con il tema della moda.

gucci

Icone dell’universo fashion, personaggi celebri dello spettacolo e slogan di brand, sotto il tratto di Angelica Hicks vengono rivisitati in chiave ironica e divertente. La collaborazione del marchio con l’illustratrice inglese ha previsto la realizzazione di una collezione limited edition di t-shirt, che è stata lanciata lo scorso maggio.

gucci

Con questo progetto Gucci consolida il proprio legame con lo scenario dell’arte. Un legame che sembra oltrepassare la dimensione reale per abbracciare quella virtuale come già successo con il progetto #Guccigram che ha coinvolto artisti provenienti da tutto il mondo.