Week in social

Week in social: invasi da Reaction

Facebook, Twitter, Snapchat, WhatsApp: le novità dei social network che amiamo di più

È venerdì ed è tempo di Week in social, la rubrica più ninja della settimana. Le novità dei primi giorni di maggio le trovate qui: le piattaforme social che usiamo di più non smettono mai di stupirci.
Facebook, come al solito, è la più attiva, ma non mancano le sorprese di Snapchat e YouTube, Twitter e WhatsApp.

Week in social: invasi da Reaction

LEGGI ANCHE: Facebook: ecco il Blueprint per giornalisti

Facebook

Facebook sta testando una sorta di gamification all’interno del social, via app mobile, per incentivare l’utilizzo business da parte degli esercizi commerciali.

Week in social: invasi da Reaction

Facebook descrive il test come «un aiuto alle aziende per favorire il coinvolgimento dei propri clienti, i quali possono utilizzare l’applicazione per raccogliere e riscattare premi, effettuando un acquisto presso il negozio aderente».

Il lato business per Facebook resta una priorità, come evidenziato anche dall’ultima rivisitazione di design del marketplace interno.

Week in social: invasi da Reaction

Ultima novità della creatura di Zuckerberg riguarda le Reaction. Ora è possibile esprimere uno stato d’animo anche nei confronti dei commenti degli utenti. Le opzioni sono le stesse offerte per i post, like, love, haha, wow, sad, angry.

Week in social: invasi da Reaction

Messenger

Mark Zuckerberg ha da poco annunciato i nuovi numeri riguardati gli utenti mensili del suo impero. Messenger è a quota 1,2 miliardi, come WhatsApp.

Week in social: invasi da Reaction

La chat è ora disponibile in versione Lite, ossia più leggera e agile, per oltre 150 Paesi nel mondo, dove la connessione a Internet non è delle migliori (sì, anche peggio che in Italia).

L’altra novità riguarda gli Instant Game, ora disponibili per tutti gli utenti Messenger: possiamo sfidare i nostri amici ai videogiochi più amati degli anni ’90.

WhatsApp

Il team di WhatsApp si è scusato per il blackout totale del servizio di qualche giorno fa, dovuto, secondo loro, al nuovo aggiornamento dell’applicazione. Oltre alla novità per iOS, dove Siri può leggere i messaggi in entrata, la piattaforma di messaggistica sta lavorando a una nuova feauture, ossia la possibilità di pinnare le conversazioni per noi più importanti, e prioritizzarle.

Week in social: invasi da Reaction

Twitter

Twitter va sempre più nella direzione dell’informazione e del giornalismo: ora sta lavorando con Bloomberg per offrire un servizio di streaming 24/7 di breaking news.

We really think we can reach audiences that are not paying for TV and are watching television on the go and we think Bloomberg is the perfect partner for us to start with.

Su Twitter ora è inoltre possibile  effettuare ricerche per emoji! 😯

Snapchat

L’app del fantasmino va incontro alle esigenze dei brand, anche i più piccoli. Per una volta è Snapchat a copiare Facebook, lanciando un Ads Manager molto simile a quello della piattaforma social più popolata al mondo.

Week in social: invasi da Reaction

LEGGI ANCHE: Generazioni e social media: ecco come cambiano le abitudini

YouTube

In un post ufficiale sul blog di YouTube, il product manager Brian Marquardt presenta la nuova veste grafica della piattaforma, che nei prossimi mesi interesserà l’interfaccia principale, e tutti i canali.

Week in social: invasi da Reaction

Hai altre news da segnalarci? Fallo sulla nostra pagina Facebook.