Evento

7 lezioni che abbiamo imparato al Forum delle Eccellenze

Il 21 e 22 novembre si è tenuto a Milano il Forum delle Eccellenze, l’evento formativo ed esperienziale organizzato da Performance Strategies e dedicato al mondo del business.

7 i relatori di fama internazionale che si sono alternati sul palco del Forum: Tony Buzan, Jeffrey LikerReinhold MessnerOliviero ToscaniJeffrey ZeigAlessandro Rimassa e Renèe Mauborgne. A questi  si sono affiancati due ospiti speciali: lo scenografo premio Oscar Dante Ferretti e l’ideatore del progetto Rockin’1000Fabio Zaffagnini.

Al Forum delle Eccellenze c’eravamo anche noi di Ninja Marketing e abbiamo preso qualche appunto per voi: ecco cosa abbiamo imparato e cosa crediamo che cambierà in meglio il nostro modo di lavorare.

Tony Buzan: “Questa è l’era dell’intelligenza”

forum-eccellenze-tony-buzan

Molti di voi avranno studiato il metodo di apprendimento delle mappe mentali di Tony Buzan, ma come ci ha ricordato lui stesso, pochi scelgono di metterlo veramente in pratica. Ecco perché Tony  ha voluto mostrarci più di un esempio sull’efficacia del suo metodo. Ci ha ricordato che nel mondo del business il primo step verso il successo è la formazione e che “imparare” è un processo importante quanto il “creare”.

Siamo nell’era dell’intelligenza perché oggi la vera differenza, nel mondo del business e non solo, la fa chi è più reattivo, chi apprende più velocemente e chi riesce a utilizzare il più possibile le capacità di quel gigante dormiente che è il nostro cervello.

Jeffrey Liker: “Bisogna passare dal semplice fare al pensare attivamente”

forum-eccellenze-liker

“The Toyota Way” è il bestseller più conosciuto di Jeffrey Liker: ma cosa può insegnare alle piccole e medie imprese il metodo di questa grande multinazionale? Il metodo Toyota mostra  a manager e non che occorre dare l’esempio all’interno della propria azienda e che è necessario compiere in prima persona quel cambiamento che crea valore al sistema.

Lean Thinking è soprattutto un metodo pratico che esorta i manager, gli imprenditori e ogni dipendente  a pensare attivamente, ad essere cioè “onestamente critico” e a sentirsi in prima persona portavoce delle radici e del valore dell’azienda.

Reinhold Messner: ” Chi non è disposto a soffrire, non può raggiungere la cima del mondo”

forum-eccellenze-messner

Il re delle vette non poteva ovviamente raccontarci favole: Reinhold Messner ci ha ricordato che ogni scalata al successo implica sofferenza, sacrificio e preparazione. Come raggiungere le vette più alte? Imparando a coltivare la propria motivazione: esercitando le proprie capacità e affiancandosi a esperti e persone con maggiore know how del nostro.

Fabio Zaffagnini: “A volte per raggiungere il successo bisogna essere irrazionali”

forum-eccellenze-zaffagnini

Fabio Zaffagnini è la mente del progetto Rockin’1000: in un contesto come il Forum delle Eccellenze dove si insegna a raggiungere il successo con la formazione e lo studio, Fabio ci ha ricordato che c’è ancora posto per il “cuore”. Un piccolo sogno può diventare un successo con quel pizzico di irrazionalità che ti permette di provare dove nessuna cerca e di riuscire dove nessuna ha osato.

Jeffrey Zeig: “La comunicazione può essere ambigua, artistica, ma può arrivare comunque al cuore”

forum-eccellenze-zeig

Anche per Jeffrey Zeig le emozioni e il cuore muovono le azioni umane: Jeffrey è stato allievo di Milton Erickson, uno dei più importanti psicoterapeuti del Novecento e ci ha raccontato come il suo maestro non gli abbia mai dato neanche un’informazione ma solo esempio e esperienza.

Gli esempi, le metafore, i giochi di parole sono tutti metodo di comunicazione più efficaci del semplice “dare informazioni”. Quando si comunica ai propri dipendenti come ai propri clienti, non è tanto quello che si dice ma “come” si dice a fare la differenza.

Oliviero Toscani: “Ci sono anche fallimenti di successo”

forum-eccellenze-toscani

L’anticonformismo di Toscani non poteva che lasciare il segno anche sulla platea del Forum delle Eccellenze: Oliviero ci ha ricordato che bisogna affrontare gli insuccessi e che è necessario rischiare. Si può avere paura e si può essere nel dubbio, ma si può superare il complesso del limite. Molti fallimenti hanno portato a grandi successi: tanto tempo fa un uomo partì per trovare le Indie e scoprì le Americhe!

Ai manager e agli imprenditori in particolare Toscani ha ricordato che quando si sceglie di affidarsi ad un artista, ad una nuova risorsa e in generale ad un dipendente, occorre permettere a questo di esprimere il proprio potenziale: è un cambiamento necessario nel mondo del business, specialmente in quello italiano.

Renée Mauborgne: “Eliminare, ridurre, aumentare e creare: ecco le 4 azioni per il successo”

forum-eccellenze-mauborgne

Renée Mauborgne ha cambiato il mondo del business 10 anni fa con il suo bestseller Oceano Blu: ecco perché il suo intervento è stato probabilmente il più atteso del Forum delle Eccellenze. Renée ci ha chiesto di guardare al futuro del nostro lavoro e del nostro business:  vogliamo essere ancora “coloni” o “migratori” nel nostro settore, buttandoci nell’oceano rosso della concorrenza, o vogliamo essere “pionieri” e offrire nuovi valori e un cambiamento senza precedenti?

4 le azioni che possono cambiare il nostro business: eliminare il superfluo, ridurre i costi, aumentare il valore per la propria azienda, per i propri dipendenti e per i clienti e infine creare. Bisogna creare nuovi campi da gioco per il proprio business e non cercare di combattere la concorrenza per la domanda esistente.

Eccoci alla fine delle lezioni  imparate. Noi Ninja “abbiamo unito i puntini” dei nostri appunti sul Forum delle Eccellenze facendo un passo indietro al discorso di apertura di Tony Buzan: “Bisogna puntare ad essere più che eccellenti, bisogna essere eccezionali”.

E voi, come credete abbia inizio un cambiamento verso il successo?