Contenuti e storytelling per rendere virale il tuo business

I consigli di 11 esperti dello Young Entrepreneur Council per portare i tuoi contenuti sugli schermi del tuo target

Marco Fongaro

Web Marketing Assistant

 

Quando si producono dei contenuti da pubblicare in Rete, la speranza è sempre che diventino virali attraverso le condivisioni, ottenute con un sapiente mix di promesse e valore, sensibilità e assertività, rassicurazione e meraviglia.

Per andare oltre al click-baiting spinto e agli onnipresenti gattini, ecco i consigli di 11 imprenditori dello Young Entrepreneur Council (YEC).

1. Creare grandi contenuti

Diana-GoodwinSe si creano grandi contenuti in sintonia con i clienti e si valorizzano i loro amici e familiari (ad esempio attraverso una statistica utile o un video divertente),  saranno molto più propensi a condividere.

Le persone condividono ciò che pensano incontrerà il favore del loro network.

Diana Goodwin, AquaMobile Swim School

2. Includi le persone nei contenuti

Nicole-MunozLa verità è che è molto difficile gettar via qualcosa che porta il nostro nome: personalmente conservo ancora i miei disastri di artistica della scuola elementare.

Fai del tuo meglio per promuovere i progetti dei clienti insieme quando pubblichi i tuoi contenuti. Menzionali e taggali nei post in modo che comunichino questo messaggio: “Ehi! Hai visto il progetto sui nostri social media? Ecco i link. Hai voglia di condividerlo? Il tuo contributo è importante per me.”

Un altro grande trucco: riciclare le stesse immagini più e più volte, continuando a taggare di tanto in tanto: riduce la quantità di lavoro continuando a sollecitare il ricordo del tuo brand.

Nicole Munoz, Start Ranking Now

3. Fai in modo che gli utenti ottengano vantaggi esclusivi

Charles-GaudetUsa abilmente la tecnologia necessaria per tracciare chi condivide i tuoi contenuti e analizza i motivi di questa scelta.

Fai in modo che i tuoi utenti sblocchino automaticamente scontistiche speciali, report o altri benefici come ricompense.

Charles Gaudet, Predictable Profits

4. Integra qualcosa di cui i clienti siano orgogliosi

Ranan-LachmanDato che offriamo un servizio di noleggio LEGO, i nostri piccoli clienti costruiscono meravigliose creazioni LEGO, e i loro genitori sono orgogliosi dei loro successi.

Abbiamo recentemente iniziato a inviare una e-mail dopo ogni noleggio, spingendoli a condividere i loro traguardi con le loro reti sociali. Non c’è stato bisogno di incentivarli troppo per vedere un picco del 270% nelle condivisioni.

Le persone sono intrinsecamente disposte a condividere qualcosa su cui passano il tempo facendo o di cui sono orgogliose. Con ogni condivisione, abbiamo ottenuto pubblicità organica e brand awareness.

Ranan Lachman, Pley

5. Usa un marketing coinvolgente

Pejman-GhadimiI clienti sono spesso concentrati su un unico acquisto, quindi è di vitale importanza utilizzare campagne di e-mail marketing e di remarketing per riportarli nuovamente al sito e coinvolgerli offrendo loro contenuti di valore.

Parallelamente, poni domande aperte per invogliare i lettori e saranno invogliati a rispondere.

D’altro canto, social sharing buttons e link sono buone soluzioni che richiedono un solo click.

Pejman Ghadimi, Secret Entourage

6. Rendi più facile condividere attraverso le icone

David-CiccarelliScrivere buoni contenuti o produrre video accattivanti è un inizio, ma è anche necessario offrire ai clienti gli strumenti per condividere realmente gli URL, ossia utilizzare plug-in come ShareThis o AddThis. Assicurati quindi di inserire le icone social sulle sidebar dei blog.

Ero scettico all’inizio, ma dopo aver guardato i dati, abbiamo scoperto che i nostri articoli sono stati condivisi più di 500 volte al mese grazie a queste icone.

Un altro dato difficile da credere è quanto spesso le persone ancora condividano via e-mail. In effetti, “condividi via e-mail” è stata l’icona più cliccata più dell’equivalente per Facebook e Twitter.

David Ciccarelli, Voices.com

7. Focalizzati sui contenuti a valore aggiunto

Kristopher-JonesI tuoi clienti sono più propensi a condividere contenuti a valore aggiunto, ossia utili, divertenti o educativi.

Validi esempi sono post e video che spieghino “come fare” qualcosa, come montare o smontare un oggetto, o contenuti divertente che strappino un sorriso agli utenti.

La chiave è di non vendere nulla direttamente, ma semplicemente condividere contenuti di valore. Nel costruirli, l’obiettivo primario dovrebbe essere quello di posizionare la tua azienda come il centro de facto di risorse per il suo settore di appartenenza, il luogo dove le persone possono recarsi per ottenere le risposte che cercano in merito ai tuoi prodotto o servizio.

Ad esempio, se tu fossi un idraulico, dovresti fare degli “how-to video” che mostrino agli utenti come risolvere i problemi idraulici più comuni. I clienti tendono a condividere i contenuti che trovano più preziosi.

LEGGI ANCHE: Virale? Quando il successo dura il tempo di un’influenza

Kristopher Jones, LSEO.com

8. Taggali

Obinna-EkezieUn modo per convincere i clienti a condividere i tuoi contenuti è quello di taggarli.

Semplicemente scrivendo qualcosa come “@obinnaekezie ha pensato che ti avrebbe fatto piacere questo contenuto su come trovare le migliori offerte di viaggio dalla Nigeria a Dubai”, li incoraggerai a “favorire” e retweettare i tuoi contenuti.

Questa strategia funziona anche quando sei a caccia di nuovi clienti, ad esempio utilizzando la funzione di ricerca di Twitter per trovare persone in cerca di tuo prodotto o servizio. Una volta identificati questi possibili nuovi clienti è possibile taggare e condividere i loro contenuti correlati.

Utilizzare questo processo in modo continuativo permette di costruire un rapporto con i seguaci e aumentare le vendite per il vostro business.

Obinna Ekezie, Wakanow.com

9. Gamifica il processo di acquisto

Joshua-LeeUna cosa che ho implementato con successo è stato impostare giochi e una classifica settimanale. Ci sono un sacco di grandi contenuti là fuori, per cui occorre fare qualcosa di più per distinguersi.

Se rendo l’interazione divertente e il contenuto sottostante è utile per avvicinare i clienti ai loro obiettivi, allora saranno ben felici di condividerli su Facebook.

Joshua Lee, StandOut Authority

10. Crea una rete di influencer

Andrew-KucheriavyCollegarsi con una rete di influencer dovrebbe essere una parte importante della tua strategia di social marketing.

Avere anche un solo influencer che approva o condivide i tuoi contenuti è un fattore in grado di produrre un potente effetto a cascata. Una strategia utile per attirare l’attenzione delle persone è far leva sul loro ego.

Cita gli influencer quando pubblichi i tuoi contenuti! Rimarrai sorpreso di quanti risultati può produrre: se essi condivideranno il tuo contenuto con il loro pubblico o iniziano a seguirti, ti accorgerai immediatamente dell’incremento di interazioni che queste azioni porteranno.

Andrew Kucheriavy, Intechnic

11. Dai loro un’irresistibile call to action

Elle-KaplanTutti noi lavoriamo duramente per creare contenuti che dicano qualcosa alla gente, che siano interessanti e rilevanti per loro. Detto questo, non importa quanto sia grande il contenuto, se non si dispone di un titolo accattivante, con una call to action efficare.

Cosa farà il tuo contenuto per il lettore/spettatore/consumatore? Dirglielo nel titolo li incoraggerà a condividere senza pensarci troppo.

Elle Kaplan, LexION Capital

 

Questo articolo è una libera traduzione di 11 ways to encourage your customers to share your content di Scott Gerber.



VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?