Personalizzazione responsabile: come instaurare fiducia con i consumatori

Create un rapporto di scambio libero e sincero con gli utenti e non fateli sentire come Jim Carrey in The Truman Show

the-truman-show-50ee1177b9d7c

Nel 1998 nel film The Truman Show, Jim Carrey ha interpretato il ruolo di Truman Burbank, il protagonista di un reality show che, a sua insaputa, viveva la sua vita ripresa da telecamere televisive nascoste ed era seguito da milioni di persone. Truman non sapeva di essere l’attore protagonista di uno spettacolo televisivo, il Truman Show, un racconto sulla sua stessa vita, ripresa in diretta sin dalla nascita.

Molto simili al protagonista di The Truman Show, i consumatori oggi vivono in un mondo online dove i contenuti che vedono sono gestiti e controllati dai marketer e dagli algoritmi che decidono quali sono le notizie che devono apparire nel News Feed di Facebook, quali sono gli articoli a cui potrebbero essere maggiormente interessati, quali sono i prodotti di cui hanno bisogno. E, proprio come accade in The Truman Show, gli utenti, spesso, sono partecipanti inconsapevoli di tutto il monitoraggio di marketing.

Per i marketers, la capacità di individuare, in maniera precisa, il loro target e personalizzare la loro esperienza di acquisto dimostra che è possibile aumentare sia l’engagement dei visitatori sia le revenue.

personalizzazione_responsabile_truman_show_2

Quando la personalizzazione è ben fatta, i consumatori possono beneficiare dei contenuti di marketing realizzati appositamente per il loro profilo.
L’accordo, non apertamente dichiarato, consiste in uno scambio di contenuti: l’utente fornisce dati personali e, in cambio, gli viene dato quello che sta cercando.

I consumatori, ormai, sanno che la loro attività online non è più anonima e sono sempre più attenti a tutelare la loro privacy, a proteggere i loro dati personali e a cercare sistemi sicuri per aggirare il monitoraggio online a scopi di marketing.

Per le aziende è importantissimo generare customer loyalty: fedeltà, attaccamento al brand. Instaurare e rafforzare sempre di più un rapporto di fiducia con i consumatori crea un legame forte e una base solida per il business. Guardare un video, leggere i contenuti, iscriversi alla newsletter e procedere all’acquisto di un prodotto o usufruire di un servizio online sono tutte azioni che gli utenti fanno se si fidano e credono nel brand.

4 step da intraprendere per generare e preservare un rapporto di fiducia con i consumatori

Business people joining hands

1. Organizza il tuo sito in modo tale da facilitare la ricerca di contenuti di valore in maniera semplice e veloce

Gli utenti in rete che ricercano informazioni specifiche, vogliono trovarle in poco tempo e con il minor dispendio di energie possibile.
I marketer dovrebbero organizzare i loro contenuti con una solida architettura informatica che permetta ai visitatori di trovare ciò di cui hanno bisogno in maniera efficiente.
Ad ogni click, l’utente deve avere la sensazione di stare progredendo sempre più verso il proprio obiettivo. Se ciò non accade significa che l’architettura informatica del sito internet non è efficiente e che i contenuti devono essere riorganizzati.

2. Lascia che gli utenti decidano quali e quante informazioni personali condividere

Un bravo marketer riesce ad implementare un sistema tale da offrire informazioni e contenuti utili per il proprio target in cambio dei dati personali condivisi dall’utente. Questo processo avviene in una sorta di scambio di valore, dove i consumatori si sentono liberi di stabilire la quantità di dati personali che sono disposti a fornire in cambio delle informazioni che si aspettano di ottenere. I dati personali, in questo scambio, devono essere dello stesso valore delle informazioni ottenute, come, ad esempio, può essere condividere un indirizzo email in cambio di contenuti utili.

sei-un-digitalist-ecco-il-magazine-targato-sap_business:management_office

3. Sii trasparente, sincero e leale

I marketer devono essere completamente trasparenti e sinceri e devono comunicare agli utenti quali sono i contenuti che sono stati creati appositamente per il loro profilo.

4. Permetti all’utente di poter rinunciare allo scambio di valore in ogni momento

I consumatori devono sentirsi liberi di poter uscire in ogni momento da questo rapporto di scambio e, quindi, forti di poter gestire la negoziazione usando i loro dati personali come se fossero una sorta di valuta per ricevere in cambio le informazioni che desiderano.

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?