Colloquio di lavoro, istruzioni per prepararsi alla selezione

Ricerca e analisi, CV e valutazioni: il kit giusto da preparare per la candidatura

Hai trovato l’annuncio di lavoro giusto per te. Le tue competenze rispecchiano perfettamente la posizione da ricoprire. È l’azienda dei tuoi sogni e vuoi fare colpo in tutti modi! Invece di candidarti subito sulla spinta dell’emozione, aspetta! Fermati un attimo a riflettere.

Prima di inviare il tuo cv, ci sono delle cose che dovresti fare; piccole strategie, o meglio accorgimenti, che apparentemente potrebbero sembrare banali, ma che in realtà non lo sono affatto.

LEGGI ANCHE: Cinque domande da non sottovalutare per prepararsi ad un colloquio

Ma come arrivare pronto e preparato ad un colloquio di lavoro? Ebbene, esistono dei fondamentali passaggi da seguire.

Reputazione online: aggiorna i tuoi profili sui social media


Sembra banale, ma i social network stanno diventando sottili “armi a doppio taglio”.

In ambito professionale vengono, infatti, sempre di più utilizzati dai datori di lavoro per indagare ed ottenere qualche notizia in più sul candidato. Assicurati per questo che i tuoi profili online siano prima di tutto aggiornati, ad esempio che all’interno del tuo account LinkedIn ci sia l’esperienza più recente. Non è proprio “carino” per un tuo potenziale o futuro datore di lavoro (ma questo vale anche per chi un lavoro già ce l’ha), vedere proprio tutto ciò che hai condiviso: stati che raccontano ogni istante della tua vita, gli album delle tue vacanze, foto di serate troppo “allegre”. Limitati a fornire, almeno negli aggiornamenti pubblici, un’aria professionale di te.

Per il resto, usa gli strumenti a tutela della privacy per decidere cosa è meglio mostrare a parenti e amici. Le foto dell’addio al celibato, belle e divertenti, possono diventare un boomerang agli occhi di un esaminatore.

LEGGI ANCHE: Come rovinare la tua reputazione online

Cerca l’azienda online


Una volta letto l’annuncio, fai qualche ricerca. Questo passaggio è fondamentale. Studia prima di andare ad un colloquio o verrai bollato e messo sul registro degli impreparati.
Dai perciò uno sguardo al sito dell’azienda, ai commenti che trovi online, alle notizie relative alla società. Approfondisci più che puoi ogni notizia rilevante e che trovi ai fini del tuo colloquio. Otterrai un’idea migliore della posizione e mansioni che andrai a ricoprire.
Concentrati sulla mission statement, le performance passate e gli obiettivi futuri. Preparati sul settore di mercato.

Trova e memorizza il nome del reclutatore


Piccolo accorgimento: se l’annuncio riporta il nome del reclutatore, personalizza la lettera di candidatura con il nominativo della persona in questione e memorizzane il nome e cognome.

Aggiorna il tuo CV in modo che sia in linea con l’annuncio


Mai mentire sulle esperienze lavorative passate. Le bugie hanno le gambe corte, lo sappiamo bene, soprattutto se provi ad essere pagato per qualcosa che non sai fare.

Metti semplicemente in luce le caratteristiche che sono più in linea con l’annuncio a cui ti stai candidando. Perfeziona il Curriculum Vitae di volta in volta e studia bene ciò che c’è scritto su, in modo da saperlo illustrare in fase di colloquio. Sii sempre pronto a rispondere a domande riguardanti le tue precedenti occupazioni professionali, i rapporti con i superiori e le tue mansioni prevalenti, sulle quali dovrai, ovviamente, essere preparatissimo.
Porta sempre una copia del cv con te ed assicurati di avere tutti i documenti necessari e richiesti.

Inoltre, leggi sempre molto attentamente la descrizione del lavoro per cui ti sei candidato e pensa ai modi in cui la tua esperienza potrà apportare dei benefici al potenziale datore di lavoro (è proprio uno di quei temi che può diventare oggetto di domanda in un colloquio di lavoro).

La lettera di presentazione


Quando elabori la lettera di presentazione devi sempre ricordare di fornire la giusta presentazione di te. Professionalità, serietà e personalità sono le caratteristiche più gettonate e spesso vincenti da mostrare al futuro datore di lavoro.

E ricorda che ad un colloquio di lavoro…

È sempre buona cosa preparare certificati, referenze, una copia dell’annuncio e una scaletta di risposte a eventuali domande, come: “Mi parli di lei”,”Quali obiettivi ha raggiunto fino ad oggi?”, “È  soddisfatto/a della sua carriera finora?”, “Mi parli della situazione più difficile che ha dovuto affrontare e come l’ha risolta.”, “Cosa non le piace del suo ruolo attuale?”, “Quali cono i suoi punti di forza e di debolezza?”, “Che tipo di decisione trova difficile dover prendere?”, “Perché vuole lasciare il suo attuale lavoro?”.

LEGGI ANCHE: 25 domande insolite per un colloquio di lavoro

Sii pronto a proporre, poi, anche tu delle domande. Preparale prima! Ciò dimostrerà ancor più il tuo interesse per la posizione.

E una volta giunto il “grande giorno”, mai arrivare in ritardo. Anche se il colloquio non è ancora iniziato cerca di apparire sicuro di te stesso e soprattutto calmo.
Preparati con entusiasmo e presentati sempre con un bel sorriso!

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?

Scritto da

Chiara Duello

Grande appassionata di marketing e comunicazione. Con una forte propensione alla creatività e grazie ai suoi studi, è rimasta sempre più affascinata dal mondo pubblicitario, ... continua

Condividi questo articolo


Segui Akiko su Twitter .

Amiamo ricevere i tuoi commenti a ideas@ninjamarketing.it