Con Pirelli la street art sgomma nell’Hangar Bicocca!

Con Pirelli la street art sgomma nell’Hangar Bicocca!

Questo articolo è a cura di INWARD, osservatorio che svolge ricerca e sviluppo nell’ambito della creatività urbana (street art, urban design, graffiti), operando con un proprio modello di valorizzazione, attraverso attività di Ricerca e azioni di Sviluppo nei settori Pubblico, Privato, No profit e Internazionale.

(di Giuseppe Arnesano)

Dopo una breve pausa, Streetness riaccende i riflettori per parlarvi di nuovi ed interessanti casi aziendali che legano i grandi brand alla Street Art.

Accade a Milano, dove Pirelli, marchio leader nel settore dei pneumatici in Italia e nel mondo, apre le porte dell’Hangar Bicocca e fa entrare tutto il dinamismo e la vivacità della Street Art in un’unica e imponente installazione.

Con Pirelli la street art sgomma nell’Hangar Bicocca!_2

Tra gomme, bombolette spray, scale, vernici e rulli, la brasiliana Marina Zumi, il tedesco Christian Kramer a.k.a. Dome e il russo Alexey Lukari pensano e ridisegnano la ruota, simbolo dell’azienda milanese, in occasione della presentazione dell’Annual Report 2014.

Con Pirelli la street art sgomma nell’Hangar Bicocca!_3

L’inaugurazione del progetto artistico, curato da Christian Omodeo, ha visto la partecipazione di Marco Tronchetti Provera (Presidente e Ceo di Pirelli), Achille Bonito Oliva (critico d’arte) e Antonio Calabrò (Senior Advisor Cultura di Pirelli).

Con Pirelli la street art sgomma nell’Hangar Bicocca!_5

Ad ogni artista è andato un lato della base tronco-piramidale installata nell’Hangar Bicocca. Su questi grandi formati, i giovani creativi si sono divertivi a realizzare colorate e variegate immagini. Marina Zumi, una delle poche donne a portare l’arte nelle strade di San Paolo, ha creato una suggestivaed onirica visione naturalistica dove il pneumatico è trasformato in luna.

L’illustratore e streetartist Dome, il cui stile è caratterizzato da uno spirito surrealista nei confronti della figura umana, si è lasciato ispirare dal teatro delle ombre. L’artista tedesco ha messo in scena un gesto romantico,con un uomo che, indossatauna maschera d’alce, spinge una carriola – trionfo della ruota – con dentro una rosa, in dono alla sua donna. Alla base dell’insolita scacchiera una scritta recita “Innovationrequirespassion” (l’innovazione richiede passione).

Con Pirelli la street art sgomma nell’Hangar Bicocca!_6

Alexey Luca, che rientra tra gli illustratori russi più innovativi, è rimasto invece curiosamenteprossimo alla tradizione della sua avanguardia nazionale. Nel suo percorso artistico urbano, ha sviluppato un articolato e ingegnoso dialogo con l’architettura, con opere che ospitano e mostrano un mix di figure, linee, curve e forme tridimensionali in legno e altri materiali. In quest’occasione, Luca ha raccontato l’incontro come elemento di congiunzione tra differenti culture in diverse città, immettendo la ruota nell’insieme.

Pirelli, che negli ultimi anni ha visto proprio in Brasile, Germania e Russia un flusso positivo delle capacità produttive, ha dunque voluto omaggiare questa rinnovata internazionalità con un progetto di Street Art interpretato da tre rispettivi campioni nazionali.

Questo il link per vedere alcune immagini di performance:
Pirelli, per Bilancio 2014 un progetto nel segno della Street Art

L’azienda ha scelto ancora una volta di realizzare con stile un’idea di comunicazione nella quale, attraverso lo slancio dinamico della Street Art, emergano non solo i risultati aziendali e l’innovazione tecnologica per il pneumatico, ma anche il desiderio di essere aggiornati sulle ultime tendenze artistiche del momento, come l’Hangar Bicocca già dimostra da qualche tempo.

Prima di ripartire, per chi è a Milano in queste ore, correte a visitare l’esposizione. Oggi è l’ultimo giorno e non dimenticate di fare foto e filmati con l’hashtag #TakaPArt. I più interessanti saranno pubblicati sui social di Pirelli!