Porsche, Mercedes, Audi: nella corsa alle Electric Cars, l'automotive tedesco va all'attacco di Tesla

Perché Porsche, Mercedes e Audi hanno deciso di fare concorrenza a Tesla nelle Full Electric Cars?

Come discusso nell’articolo “5+1 motivi per cui il Digital rivoluzionerà il settore Automotive“, lo stesso settore Automotive è in continuo fermento sia nell’ambito delle Smart Car che in quello Elettrico, tramite uno sviluppo costante di nuove Electric Car da qui ai prossimi anni. I produttori? Sia big come Tesla – che continua a mietere successi a livello globale – che automaker (almeno all’apparenza) “lontani” da questa tipologia di auto.

È infatti di pochi giorni fa (anche se era nell’aria da tempo, considerati gli approcci con l’Audi RS7 e le dichiarazione di Febbraio sulla Audi Q8 e-tron) la notizia che entro il 2017 Porsche, Mercedes ed Audi introdurranno sul mercato berline full electric, in diretta concorrenza con l’automaker Californiano e produttore della bellissima Tesla Model S (tutte e tre le case producono attualmente solo supercar ibride).

I tre automaker teutonici pensano di realizzare automobili partendo dal design di auto già in commercio e consolidate all’interno del panorama global, sia a livello di vendite che di apprezzamento da parte del pubblico.

Tale scelta è probabilmente derivata dalla liberalizzazione dei brevetti da parte di Tesla (Giugno 2014), una mossa assolutamente non casuale e probabilmente poco open-source. Aprendo infatti i propri brevetti al mondo Automotive – sulla scia di Jaguar per l’assemblaggio delle carrozzerie in alluminio – Tesla sta cercando di abbattere i costi di produzione e, probabilmente, punta a produrre autovetture con un appeal maggiormente mainstream.

Ed ecco che introduciamo un nuovo attore: Sony! Cosa c’entra? Semplice: proprio Sony ha sviluppato il sensore CMOS “IMX224MQV” (per intenderci, i sensori impiegati nelle fotocamere delle Reflex e degli SmartPhone) in grado di catturare immagini ad alta risoluzione con una luminosità inferiore a 0,005 Lux (pensate alla scrivania del vostro ufficio: lì ci dovrebbero essere circa 500 lux), i quali potranno essere utilizzati all’interno dei sistemi di Face Detection e/o Park Assist delle nuove SmartCar!

Bene, e allora? Non sembra essere una grande novità. La reale innovazione sta infatti nel fatto che un global brand appartenente ad un settore (a prima vista) distante dall’Automotive ha deciso ufficialmente di entrare a far parte di questo business.

Chissà quale altro brand sconfinerà in questo settore: magari… Coca Cola? 😉

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?