15 funzioni poco conosciute dei più famosi social network

Molti social hanno funzioni non conosciute da tutti. Scopriamole insieme.

C’è un social network per ogni scopo, e tutti noi ne utilizziamo ormai almeno due in maniera costante. Condividiamo momenti della nostra vita, foto, traguardi lavorativi e pensieri. Ma tra tutte le funzioni ce ne sono alcune sconosciute perfino agli utenti più attivi.

Abbiamo scoperto una serie di trucchetti e funzioni secondarie che possono aiutarci a migliorare le nostre esperienze con i più famosi social e le abbiamo raggruppate per voi!

Ecco le 15 funzioni meno conosciute dei social network più utilizzati:

Cominciamo da Facebook:

1 – Leggi più tardi

Se qualcuno pubblica una storia che vi interessa ma non avete momentaneamente tempo da dedicargli, questo bottone vi sarà utile.

Basterà cliccare sul tasto in alto a destra nel post e selezionare “Salva“. Questa funzione è attiva per link, luoghi, musica, libri, film, serie-tv ed eventi (praticamente tutto tranne aggiornamenti di stato e foto). Potete addirittura salvare le pagine cliccando i tre puntini accanto ai tasti “Mi piace”, “Segui” e “Messaggi” in cima alla pagina.

Tutto ciò che salvate finisce in una sezione dedicata, che trovate nella colonna alla sinistra del vostro feed.

2 – Follow anche su Facebook

Lo sapevate che se siete interessati ai contenuti di alcuni utenti potete seguirli anche senza chiedergli l’amicizia? In questo modo troverete le loro notizie sul vostro feed senza il vincolo di dovergli fare la richiesta. Inoltre, anche voi potete dare agli altri la possibilità di seguirvi andando nelle impostazioni del vostro profilo sotto “Persone che ti seguono“.

3 – Sezioni della pagina ordinate

Se avete una pagina potete gestire le sezioni della vostra pagina – Informazioni, App, Foto, Post – dandogli l’ordine che preferite. Vi basterà cliccare sulla matita che trovate in alto a destra di uno qualsiasi dei box a sinistra della timeline. Potete farlo anche sul vostro profilo.

4 – Statistiche avanzate per ogni post della pagina

Sotto ogni post della vostra pagina compare un dato: “X persone raggiunte“. Avete mai provato a cliccarci sopra? Otterrete informazioni precise su tutte le statistiche nel post proprio come le trovereste nelle Analytics, ma in maniera molto più intuitiva e veloce!

Passiamo a Twitter:

5 – Tag nelle foto

Prima non avevamo la possibilità di caricare nativamente foto su Twitter. Ora possiamo addirittura taggare altri nelle nostre foto.

È molto semplice: quando componete un tweet e caricate una foto, vi basterà cliccare sul tasto “Chi c’è in questa foto?” ed aggiungere gli utenti presenti. Questo vi sarà molto utile per non sprecare nemmeno uno dei preziosi 140 caratteri.

6 – Collage fotografici

Quando caricate una foto, cliccate “Aggiungi altra” e fatelo finché potete. Il risultato sarà un bel collage di più foto in un unico tweet.

7 – Silenziatore

Se non volete vedere i tweet di un particolare utente, ma non volete nemmeno smettere di seguirlo, avete sempre la possibilità di farlo tacere. Vi basterà andare sul suo profilo e cliccare sul piccolo ingranaggio accanto al tasto “Following” e selezionare “Togli voce a @…“. Se poi cambiate idea sarà sufficiente un click nello stesso posto.

Ce n’è anche per Google+:

8 – Sondaggi

Nonostante non sia una funzione nativa del social network di BigG, reputiamo che questo sia un ottimo stratagemma per lanciare un sondaggio sulla piattaforma. Condividete un semplice aggiornamento di stato ponendo la domanda che vi interessa e aggiungete una serie di commenti che rappresentino le diverse opzioni: il commento che riceverà il maggior numero di +1 sarà il vincitore del sondaggio. Assicuratevi di disattivare la possibilità di commentare il post in modo che il sondaggio rimanga bello ordinato.

9 – Cerchie vuote

Anche questo si tratta di uno stratagemma. Sapete che potete creare delle cerchie senza metterci nessuno dentro? Sappiamo che può sembrare insensato, ma potete creare post e condividerli con questa cerchia per salvarli e utilizzarli in futuro con cerchie “vere”. Consideratela come una funzione “salva per dopo“. D’altronde i post pubblicati dentro questa cerchia non saranno visibili a nessuno che ne sia fuori, a parte voi.

10 – GIF come immagini profilo

Potete farlo. Fatelo 😉

Non dimentichiamo LinkedIn!

11 – Download dei collegamenti

Potete scaricare in un documento la lista completa dei vostri collegamenti con tanto di nome, titolo attuale, nome azienda attuale e indirizzo e-mail.

È molto semplice: cliccate su “Rete” in alto, dopodiché selezionate “Esporta collegamenti” in basso a destra.

12 – File multimediali nel profilo

Potete aggiungere immagini, documenti ed altro al vostro profilo. In questo modo gli darete un aspetto più piacevole e sarete in grado di rinforzare le diverse sezioni con materiale correlato (molto utile ad un web designer, ad esempio).

Potete farlo cliccando l’icona con il simbolo + a fianco del tasto modifica di ogni sezione. Ah, quelle freccette accanto all’icona che puntano in alto o in basso servono a cambiare l’ordine delle sezioni all’interno del vostro profilo. Personalizzate anche questo in base alle vostre necessità.

13 – Salvataggio di ricerche

Dopo aver effettuato una ricerca in LinkedIn, avete l’opzione di salvarla da qualsiasi pagina dei risultato. Il tasto “Salva ricerca” è posizionato in alto a destra. Potete salvare dieci ricerche alla volta e potete addirittura impostare degli alert che vi ricordino della ricerca periodicamente. In questo modo sarete sempre aggiornati sulle nuove proposte di lavoro per il vostro campo.

Instagram

Per quanto riguarda Instagram i consigli che vi daremo non sono legati direttamente all’app, ma ci affideremo ad alcune app di terze parti utili a raggiungere questi scopi:

14 – Creare collage

Avete visto amici o persone che seguite postare dei collage di foto e non sapete come hanno fatto? Beh, ve lo diciamo noi. Non hanno usato Instagram, ma delle app apposite; una delle più famose è Pixlr Express, disponibile per iOS e Android.

15 – Ripostare una foto

Proprio come fate abitualmente su Twitter col retweet, potrebbe venirvi voglia di ripostare un’immagine che vi ha colpito caricata da qualcun altro. Anche per questo ci sono delle apposite app, come PhotoRepost su Android e Repost for Instagram su iOS.

Allora? Conoscevate già questi trucchetti? Commentate e fateci sapere se ne avete altri da consigliare a noi!

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?