Aumenta la tua visibilità online con il personal branding

Quando si parla della nostra presenza online davvero basta partecipare?

Roberta Leone
Roberta Leone

Communication Executive & Copywriter

Personal Brand

“There is only one thing in the world worse than being talked about, and that is not being talked about” scriveva Oscar Wilde. Ma questa affermazione può essere applicata anche in riferimento alla nostra presenza online? No.

La sola presenza – anche se capillare o ridondante – nell’infinita galassia di internet non è di per sé sufficiente per intercettare un maggior numero di Like, visualizzazioni o retweet. 

Per emergere dal rumore di fondo bisogna avere una storia da raccontare e questo in rete significa avere dei contenuti da condividere.

Content is the King.

E’ importante offrire ai lettori o ai tuoi clienti contenuti di valore per differenziarti, ma come fare? Il modo migliore è quello di affidarsi al Native Content, cioè offrire informazioni utili e non abbandonarsi a slogan datati e curare le proprie connessioni sociali.

Quindi Content, Connections & Credibility ossia le tre “C” del  Bootstrap Marketing. In un mondo caratterizzato da un’iper-competitività digitale, dove tutti i giorni siamo costretti a combattere a colpi di click per emergere dalla massa, ricercare maggior visibilità sembra un’utopia. Ma Internet e i Social Media sono anche il regno della Democrazia del marketing nella sua accezione più pura.

A tutti è concesso partecipare e ogni individuo è di per sé una Media Company ed è indispensabile agire come tale.

Essere e agire come utente.

La prima regola da rispettare per costruire la propria brand reputation – e diventare così un influencer – su qualsiasi piattaforma sociale è, quasi ovviamente, quello di essere presente e utilizzarla al meglio.

Hai scritto un post che reputati interessante o attraverso il quale ti sei espresso al meglio? Condividilo, non dimenticando mai però le “leggi non scritte” ma inopinabili di ogni piattaforma (ad esempio l’utilizzo degli hashtag tanto importanti su Twitter quanto quasi inutili se non deleteri su Facebook) perché anche lo Spamming è un’arte. Gary Vaynerchuk ( Wine Library Tv) afferma:

Dal momento che ogni individuo è una Media Company il vostro personal brand è il vostro brand. Come proiettate la vostra immagine impone il modo in cui le persone ricevono il vostro brand. Non il contrario.

Ecco qualche piccolo trucchetto di personal branding per aumentare la tua visibilità online.

1. Utilizza il Visual Storytelling con SlideShare

Come già accennato in un precedente post, viviamo nella società delle immagini, dove il senso più sviluppato – e quello a cui si fa più affidamento – è quello della vista. Sfrutta questovantaggio.

Creare una storia accattivante, simpatica e coinvolgente grazie anche all’ausilio delle immagini con SlideShare non solo attira maggiormente il pubblico ma lo porta a conferire maggiore fiducia verso l’oggetto in questione, te stesso. Il ricorso ad un canale creativo come questo è un plus non indifferente.

2. Archivia e gestisci i contatti

Generalmente l’email marketing è uno strumento poco utilizzato dai blogger (che si affidano prevalentemente ai feed) ma per i non addetti ai lavori invece, la ricezione dei post via mail risulta uno strumento valido per rimanere costantemente informati sugli argomenti di loro interesse.

Creare e gestire una personale mailing list è inderogabile per poter svolgere azioni di email marketing. Meglio fare riferimento a strumenti ad hoc grazie ai quali – tra le altre opzioni –  è possibile inviare automaticamente le proprie newsletter solo dopo aver raggiunto un tot di post o in un determinato giorno della settimana.

Scegli tra i vari template e formattazioni quello che ti rappresenta al meglio, tieni traccia dei click e inserisci widget adeguati per espandere la tua presenza online.

email marketing

3. Offri qualcosa di gratuito

Quella del ricorso ai samples è un ottimo strumento di marketing utilizzato da anni nei canali di vendita diretta (quanti di voi si sono innamorati – e hanno quindi poi comprato – un profumo dopo aver provato un “campioncino”? o scaricato un’app o un programma dopo aver provato la versione Demo?) che aiuta, tramite la prova gratuita a conoscere e apprezzare un determinato prodotto.

Vale lo stesso principio per costruire la tua lista di contatti e aumentare il tuo engagement.

Offri contenuti di qualità gratuitamente, prenditi del tempo per scrivere un How-To e-book che è il modo migliore per aumentare sia la tua brand reputation che per cementare la tua brand loyalty.

Content

4. Costruisci readership con un blog

Per costruire personal branding è necessario raccontare la tua storia e per questo non c’è strumento migliore che un blog. Scrivere la propria storia e il proprio punto di vista rende i contenuti condivisi autentici e credibili. Invita anche i tuoi lettori a commentare e a farti domande per stabilire una relazione più forte e coinvolgente che li inviti a visitarti.

Uno strumento efficace per muovere i primi passi nel blogging è WordPress (del quale è disponibile anche un’app per smartphone e tablet per potervi accedere ovunque) che permette di aggiungere molti plugin con call-to-action nella sidebar per ottimizzare al meglio il vostro blog sia in chiave SEO che social.

5. Google+ Autorship

Per diventare una vera Rockstar Blogger devi soprattutto sbaragliare la concorrenza. Google+ in questo ci viene incontro grazie all’opzione Google+Autorship che non solo è utile per l’ottimizzazione SEO ma anche per scalare la SERP.

Non solo Google preferirà sempre i tuoi risultati ma – come affermano recenti studi – anche gli utenti prediligono i risultati con foto rispetto ad altri senza anche se li precedono.

Google+

6. Entra il più possibile nella web community

Iscriversi alle web community per blogger come Triberr può aiutare a espandere la tua impronta digitale, costruire relazioni utili con i “colleghi” blogger e implementare la tua rete di contatti.

Imposta il tuo RSS per aggiornare automaticamente il Triberr streaming ogni volta che pubblichi un nuovo post. Partecipa alle discussioni, fatti conoscere e espandi la tua brand awareness.

Pianificazione, tenacia e persistenza faranno il resto e ricorda sempre (ripetitelo più volte davanti allo specchio come Mantra) le parole di James Altucher:

Often the reason someone buys from you is not for your product, but for YOU.

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?